MotoGP, ultimo atto a Valencia – Orari TV

valencia2.jpg
Ultima tappa del mondiale 2019 in programma questo fine settimana sul circuito Ricardo Tormo per il Gran Premio della Comunità Valenciana. Un appuntamento che rappresenta anche una sorta di passaggio virtuale alla prossima stagione visti i test in programma il martedì ed il mercoledì successivi alla gara.
SFIDA A MARQUEZ NELLA GARA DI CASA
Con i tre titoli mondiali già matematicamente conquistati, la gara di Valencia assegnerà il virtuale terzo gradino del podio finale della MotoGP. Una sfida che vede ancora in lizza Maverick Vinales a quota 201 punti ed Alex Rins, staccato di sole sette lunghezze. Una fase finale di stagione che ha visto da una parte la gran crescita del pilota della Yamaha e dall’altra il netto calo dell’alfiere della Suzuki, che si diceva invece certo di poter puntare addirittura al secondo posto di Dovizioso. Inutile dire che Valencia rappresenta l’ennesima opportunità per Marc Marquez, voglioso di riscattare la sconfitta rimediata in Malesia ad opera di Vinales, Per altri piloti invece quella di domenica sarà l’ultima occasione per raddrizzare parzialmente una stagione molto al di sotto delle aspettative. E’ questo il caso, tra gli altri di Valentino Rossi, Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo. Per i due italiani in verità Valencia non ha mai rappresentato una tappa particolarmente fortunata mentre per Lorenzo, autore qui di autentiche magie in passato, difficilmente l’aria di casa rappresenterà una motivazione sufficiente a superare quei limiti personali e tecnici che al momento appaiono irrisolvibili.
GRANDE ATTESA PER I PRIMI TEST IN OTTICA 2020
Va detto anzitutto che quella di Valencia è ormai una pista decisamente sottodimensionata per le MotoGP che in gara possono esprimere solo in minima parte il loro enorme potenziale. Anche per questo motivo i test collegiali in programma dopo il gran premio andranno valutati per quello che in effetti sono, ovvero una prima sgrossatura a prototipi e modifiche in prospettiva 2020. Non a caso in passato certi verdetti emersi nelle prove di Valencia sono stati del tutto smentiti dalla verifica di Sepang che rappresenta il vero banco di prova per la stagione successiva. Le case poi ben difficilmente sveleranno del tutto le proprie carte con tanto anticipo, rimandando a gennaio la presentazione delle nuove moto in configurazione quasi definitiva.
IL CIRCUITO DI VALENCIA
il ‘Circuito Ricardo Tormo’, questa la denominazione ufficiale dell’impianto intitolato al campione spagnolo, sorge nella località di Cheste, è stato inaugurato nel 1999 e fin da allora è sede della tappa conclusiva del campionato del mondo. La pista misura 4005 metri, si percorre in senso antiorario e comprende 14 curve, nove a sinistra e cinque a destra con un solo rettilineo di una certa importanza, quello del traguardo che misura 876 metri. Il tracciato come detto è stretto e tortuoso tanto da rendere piuttosto complicati i sorpassi, da qui la necessità di partire nelle prime file per evitare di perdere irrimediabilmente contatto già nei primi giri. Dopo essere transitati sul rettilineo dei box i piloti si trovano ad affrontare la curva 1, una sinistra da terza marcia che obbliga ad un difficile ingresso con i freni in mano. Dopo un breve allungo nuova staccata per la 2, una sinistra di ritorno molto lenta che si percorre in prima marcia. Da qui ci si lancia verso il tratto misto che si sviluppa per tutto il circuito con una serie di svolte che spezzano il ritmo concedendo solo un attimo di respiro nell’allungo tra le curve 6 e 8. Quest’ultima immette in quella sorta di anfiteatro costituito dal tratto fino alla 12 che porta al punto più spettacolare, la curva 13, una lunga ed ampia sinistra che i piloti percorrono in quarta marcia derapando ad oltre 200 orari prima di affrontare l’ultima staccata per la 14, una sinistra da seconda che riporta sul rettilineo di arrivo. Un circuito quindi che pare fatto apposta per esaltare le doti di agilità della Honda e la guida funambolica di Marquez, oltretutto agevolato dal senso di percorrenza antiorario. Pista storicamente difficile invece per Ducati, almeno in condizioni di asciutto, mentre anche la Yamaha non trova qui il terreno più adatto ad esaltarne la grande efficacia in percorrenza di curva.
NEL 2018 VITTORIA DI DOVIZIOSO SOTTO IL DILUVIO
L’edizione dello scorso anno fu fortemente condizionata dal meteo, con la pioggia ampiamente prevista trasformatasi in un autentico diluvio proprio al via della MotoGP. Dopo una prima partenza la corsa fu interrotta dalla bandiera rossa al tredicesimo passaggio quando più di metà dei piloti in pista era fuori gara per caduta. Il nuovo via, sulla distanza di 14 giri vide in gara solo una quindicina di piloti.compresi i pochi riusciti a schierarsi dopo le cadute rimediate nella prima frazione. La vittoria andò ad Andrea Dovizioso, abilissimo a non commettere errori ed a sfruttare al meglio le doti della Desmosedici sulla pista allagata. Al secondo posto Alex Rins con la Suzuki ed al terzo Pol Espargaro con la Ktm, caduto nella prima frazione ma capace di portare la moto austriaca ad uno storico podio. Ottimo quarto Michele Pirro davanti a Dani Pedrosa, con Marquez e Vinales entrambi fuori gara per cadute. Poca gloria anche per altri due big come Jorge Lorenzo, dodicesimo e Valentino Rossi, tredicesimo dopo essere incappato in una scivolata mentre lottava per le prime posizioni
ORARI TV
Il GP di Valencia sarà trasmesso in diretta da SKY e TV8 con i seguenti orari :
Programmazione SKY
Venerdì 15 novembre
ore 9.00-9.40, Moto3, Prove libere 1, diretta
ore 9.55-10.40, MotoGP, Prove libere 1, diretta
ore 10.55-11.35, Moto2, Prove libere 1, diretta
ore 11.50-12.20, MotoE, Prove libere 2
ore 13.15-13.55, Moto3, Prove libere 2, diretta
ore 14.10-14.55, MotoGP, Prove libere 2, diretta
ore 15.10-15.50, Moto2, Prove libere 2, diretta
ore 16.05, MotoE, E-Pole, diretta
Sabato 16 novembre
ore 9.00-9.40, Moto3, Prove libere 3, diretta
ore 9.55-10.40, MotoGP, Prove libere 3, diretta
ore 10.55-11.35, Moto2, Prove libere 3, diretta
ore 12.35-12.50, Moto3, Qualifica 1, diretta
ore 13.00-13.15, Moto3, Qualifica 2, diretta
ore 13.30-14.00, MotoGP, Prove libere 4, diretta
ore 14.10-14.25, MotoGP, Qualifica 1, diretta
ore 14.35-14.50, MotoGP, Qualifica 2, diretta
15.05-15.20, Moto2, Qualifica 1, diretta
ore 15.30-15.45, Moto2, Qualifica 2, diretta
ore 16.15, MotoE, Gara 1, diretta
Domenica 17 novembre
ore 8.20-8.40, Moto3, Warm Up, diretta
ore 8.50-9.10, Moto2, Warm Up, diretta
ore 9.20-9.40, MotoGP, Warm Up, diretta
ore 10.05, MotoE, Gara 2, diretta
ore 11.00, Moto3, Gara, diretta333
ore 12.20, Moto2, Gara, diretta
ore 14.00, MotoGP, Gara, diretta
Programmazione TV8
Sabato 16 novembre
ore 12.35-12.50, Moto3, Qualifica 1, diretta
ore 13.00-13.15, Moto3, Qualifica 2, diretta
ore 14.10-14.25, MotoGP, Qualifica 1, diretta
ore 14.35-14.50, MotoGP, Qualifica 2, diretta
ore 15.05-15.20, Moto2, Qualifica 1, diretta
ore 15.30-15.45, Moto2, Qualifica 2, diretta
Domenica 17 novembre
ore 11.00, Moto3, Gara, diretta
ore 12.20, Moto2, Gara, diretta
ore 14.00, MotoGP, Gara, diretta
Alfonso Paduano