Ford Driving Skills For Life 2016, tornano i corsi gratuiti di guida responsabile

222219.jpg

Al via l’edizione 2016 di Ford Driving Skills For Life, il programma di corsi gratuiti di guida responsabile indirizzato ai giovani nella fascia d’età 18-25, che torna in Italia per il 4° anno consecutivo e approda a Roma l’11 e 12 maggio prossimi, nell’area antistante la struttura di Eataly Ostiense. Per partecipare basta registrarsi all’indirizzo www.drivingskillsforlife.it, scegliendo una delle sessioni (mattutina, inizio ore 9.00, o pomeridiana, inizio ore 14.00) disponibili nel calendario. In Italia, il DSFL è stato lanciato nel 2013 e ha toccato già 5 città (Roma, Monza, Pavia, Napoli e Padova), coinvolgendo in totale oltre 1.500 giovani nella fascia d’età 18-25 anni, i quali hanno potuto acquisire una maggiore consapevolezza sui rischi alla guida, imparare a evitare distrazioni e apprendere le manovre di controllo dell’auto in caso di emergenza. Dopo la tappa di Roma, il DSFL quest’anno per la prima volta toccherà anche Milano e Palermo, entrambe a ottobre.  Ford Italia, per l’edizione del DSFL 2016, ha stretto una partnership con 1Ecopatente, il progetto italiano che promuove una guida intelligente, più rispettosa della sicurezza e dell’ambiente. Inoltre, a supporto del DSFL, Ford Italia ha lanciato la campagna di sensibilizzazione ‘Don’t Emoji and Drive’, declinata attraverso l’hashtag #FordSafe, con la quale l’Ovale Blu invita a non utilizzare lo smartphone alla guida e a non mettersi al volante sotto l’effetto di alcool o stupefacenti. la campagna, ideata e sviluppata da Blue Hive Roma, l’agenzia del gruppo WPP che segue le attività di comunicazione, tra cui quelle digital e social, dell’Ovale Blu in Italia, rilancia l’iniziativa presentata lo scorso anno, che si è distinta per l’utilizzo di un linguaggio particolarmente amato dai giovani, gli emoticon, le note ‘faccine’ delle app di messaging. Il primo della serie di video realizzati per la campagna ‘Don’t Emoji and Drive’, che saranno pubblicati sui canali social di Ford Italia, è disponibile all’indirizzo:https://goo.gl/k6e4mc. Fra le novità delle sessioni di training di quest’anno, Ford presenta la Drug Driving Suit, una tuta che simula gli effetti degli stupefacenti sul corpo umano, in un ambiente controllato e con la mente lucida, per dare ai ragazzi una più profonda consapevolezza dei rischi della guida in stato di alterazione psicofisica causata da droghe. La tuta altera i movimenti e l’equilibrio tramite speciali tutori e fasciature asimmetriche e simula stati allucinatori mediante cuffie e occhiali che producono riverberi colorati. Secondo uno studio condotto in Europa, chi si mette al volante sotto effetto di droghe è esposto a un rischio 30 volte superiore di coinvolgimento in incidenti mortali*. Tuttavia, il 18% dei ragazzi tra 18 e 25 anni ha ammesso di aver accettato passaggi in auto da persone che ritenevano avessero assunto droghe**. La nuova tuta si affianca alla Drink Driving Suit, un’attrezzatura simile che Ford già utilizza con successo per simulare lo stato di ebbrezza e far sperimentare ai giovani i rischi causati dall’assunzione di alcool prima di mettersi al volante. I corsi del programma DSFL aiutano i ragazzi a imparare a riconoscere e a prevenire le situazioni di pericolo. Nel corso delle sessioni, gli istruttori di guida Ford insegnano la teoria e, in un ambiente controllato, le tecniche di guida responsabile per evitare le distrazioni, imparare a riconoscere tempestivamente le situazioni di pericolo, controllare il veicolo in situazioni d’emergenza, gestire gli spazi e tenere sotto controllo la velocità.

(Redazione)