WSBK, Van Der Mark chiude al comando le libere di Assen davanti a Melandri e Rinaldi

WSBK-Van-Der-Mark-Assen-2018.jpg

Tempo stabile e grande equilibrio in pista nella prima giornata di prove libere sul circuito olandese di Assen. L’idolo di casa Michael Van Der Mark infiamma le tribune siglando il miglior tempo di giornata in 1.35.156,

Il pilota del team pata non ha nascosto i propositi di vittoria sulla pista di casa e aveva ben figurato anche nella FP1 del mattino, quando solo nel finale Rea era riuscito a togliergli il miglior tempo.
Secondo crono ad un paio d decimi per Marco Melandri, che qui sfrutta al meglio la propria guida ed ha ben impressionato in tutte e tre le sessioni migliorando costantemente i propri tempi. Terzo il sempre più sorprendente Michael Ruben Rinaldi che alla sua seconda apparizione nel mondiale è subito davanti e centra senza problemi l’ammissione diretta alla Superpole 2.

REA, GRAN PASSO E FAVORITO PER LA GARA

Il quarto posto di Rea non deve ingannare, il campione del mondo ha dominato le prime due sessioni ed ha lavorato sul passo di gara mantenendosi comunque sempre in cima alla clasifica dei tempi. A confermare la competitività della Kawasaki anche la prestazione del compagno di squadra Tom Sykes, che dopo aver centrato il secondo crono nella FP2 chiude la combinata dei tempi al sesto posto, superato dalla Yamaha di Alex Lowes.
Settimo tempo per Xavi Fores, con la Panigale del team Barni che precede Chaz Davies con la seconda Ducati Aruba. Anche Davies ha lavorato in funzione della gara, su una pista che non è proprio tra le sue favorite. Lorenzo Savadori e Jordi Torres chiudono la top ten e sono gli ultimi due piloti a centrare l’accesso diretto alla SP2.
Davide Giugliano, alla sua seconda apparizione in sella alla Aprilia Milwakee in sostituzione di Eugene Laverty chiude il venerdi in quattordicesima posizione.
Alfonso Paduano