WSBK, Misano, Gara 2, ancora Tom Sykes, 2° Baz, 3° Melandri

tom2.jpg3_.jpg

Anche Gara 2 è stata dominata da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) che così completa la doppietta al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” ed allungando ulteriormente in classifica. Per il Campione del Mondo in carica si tratta della terza doppia vittoria in stagione, dopo quelle ottenute ad Aragon e Donington. Sykes raggiunge quota 20 affermazioni in gara nella competizione, ad un solo successo di distanza dal due volte iridato Max Biaggi. La corsa ha avuto inizio con la partenza anticipata di Davide Giugliano (Ducati Superbike Team) dalla seconda casella dello schieramento, con il romano che è stato costretto a scontare il ride through a conclusione del terzo passaggio, dopo aver fatto segnare il giro più veloce. Sykes, ritrovatosi in testa, ha cominciato a prendere il largo, riuscendo a distanziare Baz già nelle fasi iniziali. Il francese, al contrario, si è dovuto difendere dagli attacchi di Melandri fino quasi alla bandiera a scacchi. Il ravennate ha provato in diverse occasioni ad avere la meglio sul’alfiere del Kawasaki Racing Team, ma Baz ha stretto i denti e guadagnato un piccolissimo, ma fondamentale margine, nel corso dell’ultimo giro, che gli ha permesso di mantenere la posizione al traguardo. Quarto posto per Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team), a tratti apparso in grado di lottare per il secondo posto ma più in difficoltà nel finale. Il transalpino, sempre secondo in classifica, ma ora a 39 punti dalla vetta, ha preceduto Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike), Toni Elias (Red Devils Roma Aprilia), Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki), infortunatosi ad un piede in gara 1, ed il suo compagno di squadra Alex Lowes. Nona posizione per Davide Giugliano, autore di un buon recupero dopo il rientro in pista, seguito da David Salom (Kawasaki Racing Team – EVO) miglior classificato delle EVO davanti al rientrante Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia Superbike Team), dopo che il francese aveva dovuto cedergli la posizione nel finale. Caduta per Chaz Davies (Ducati Superbike Team) alla curva 4, nel corso del quarto giro: il gallese ha provato a rientrare in pista e riprendere la corsa, ritrovandosi però costretto al ritiro più avanti. Christian Iddon (Team Bimota Alstare – EVO) era stato trasportato al centro medico a causa di un highside nelle prime battute, occorso all’inglese nel tentativo di evitare un contatto con un rivale. Il figlio d’arte se l’è cavata soltanto con una bella botta. Scivolata anche per Leon Haslam (Pata Honda World Superbike), che ha tolto al pilota di Derby la possibilità di lottare per il quinto posto.

Le prime tre posizioni di Gara 1 e 2:

Gara 1 :    1° T. Sykes – 2° L. Baz – 3° M. Melandri

Gara 2 :    1° T. Sykes – 2° L. Baz – 3° M. Melandri

Classifica generale piloti:

1. T. SYKES KAWASAKI 251
2. S. GUINTOLI APRILIA 212
3. L. BAZ KAWASAKI 210
4. J. REA HONDA 199
5. M. MELANDRI APRILIA 179
6. C. DAVIES DUCATI 143
7. D. GIUGLIANO DUCATI 111
8. T. ELIAS APRILIA 109
9. E. LAVERTY SUZUKI 106
10. L. HASLAM HONDA 99
11. A. LOWES SUZUKI 88
12. D. SALOM KAWASAKI 67
13. N. CANEPA DUCATI 43
14. L. CAMIER BMW 30
15. J. GUARNONI KAWASAKI 19
16. L. SCASSA KAWASAKI 16
17. F. FORET KAWASAKI 14
18. C. CORTI MV AGUSTA 13
19. S. MORAIS KAWASAKI 10
20. A. ANDREOZZI KAWASAKI 9
21. S. BARRIER BMW 6
22. G. ALLERTON BMW 6
23. K. BOS HONDA 5
24. I. GOI DUCATI 5
25. B. STARING KAWASAKI 3
26. R. RUSSO KAWASAKI 2
27. I. TOTH BMW 2
28. M. FABRIZIO KAWASAKI 2
29. R. LANUSSE KAWASAKI 1