Suzuki, sul mercato la nuova V-STROM 650XT

111177.jpg

A seguito dell’introduzione di V-Strom 1000 ABS, Suzuki, a 12 anni di distanza dalla nascita della serie V-Strom, è orgogliosa di presentare un nuovo modello capace di espandere il desiderio di avventura: la nuova V-Strom 650XT.

Origini 

Dal suo esordio nel 2004, la V-Strom 650 è stata il Crossover piu venduto nel segmento da 650 a 800 cc dello scorso decennio, grazie a lei il nome V-Strom e divenuto sinonimo di moto da turismo versatile. Allo stesso tempo la domanda di moto da turismo versatili é cresciuta considerevolmente; per rispondere a questa domanda e aumentare la possibilita di scelta degli amanti del moto-turismo Suzuki è orgogliosa di presentare la nuova V-Strom 650XT certa che riscuoterà enorme successo tra gli appassionati.

Il concept di V-Strom 650XT è:

“Piu’ versatile, Piu’ avventurosa”

Il modello e’ stato sviluppato con l’intento di offrire il massimo divertimento durante i lunghi viaggi puntando su doti quali versatilita’, comfort e funzionalita’. La V-Strom 650 nella versione standard e’ considerata una grande moto da turismo, nella versione XT questa caratteristica risulta essere ancora piu’ accentuate grazie ai cerchi in lega d’alluminio a raggi, un design piu’ avventuroso e una gamma di accessori ancora piu’ vasta.

Le caratteristiche principali di V-Strom 650XT sono;

Prestazioni in chiave sportiva:
Affidabile e versatile motore bicilindrico a V da 645 cc.  Sistema d’iniezione di massima precisione.
Telaio in alluminio compatto e leggero.
Cerchi a raggi e pneumatici tubeless di nuova dotazione.

Prestazioni in chiave turismo:  ABS digitale leggero.

Posizione di guida eretta confortevole.
Strumentazione informativa multi-funzione.
Parabrezza con altezza regolabile su 3 livelli.
Sospensione posteriore regolabile senza attrezzi  Sella ribassata.

Caratteristiche stilistiche del design:
Nuovo design con il caratteristico becco.
Telaio stretto e compatto.
Bauletto e borse laterali di nuova progettazione (Accessori opzionali).

Schema di progettazione del motore

Motore quattro tempi bicilindrico con inclinazione a V a 90 gradi, doppio albero a camme e cilindrata da 645 cm3 che, da un lato, offre la tipica sensazione di ritmicita’ del motore bicilindrico a V, capace di sviluppare un’alta coppia ai regimi medio-bassi assicurando maneggevolezza; dall’altro, il motore eroga elevate prestazioni agli alti regimi. Grazie alla sua elasticita’, il motore gira con regolarita’ fino ai regimi piu’ alti e sviluppa un’ampia banda di potenze offrendo doti di agilita’ in una vasta gamma di condizioni di guida che vanno dall’arrampicata su ripide strade di montagna, alle guide a velocita’ di crociera in autostrada, fino alla guida in mezzo al traffico congestionato.  Il motore dispone di una camera di combustione compatta con valvole di largo diametro (31,0 mm per l’aspirazione e 25,5 mm per lo scarico) disposte a angolo stretto (14° per l’aspirazione e 16° per lo scarico) e bielle con trattamento di pallinatura. L’uso del sistema d’iniezione Suzuki Dual Throttle Valve (SDTV), di due candele all’iridio per cilindro, nonché di cilindri trattati con il sistema Suzuki Composite Electrochemical Material (SCEM), contribuiscono a incrementare la coppia ai bassi e medi regimi garantendo ottimi livelli di erogazione e potenza anche a pieno regime.

Cilindri trattati con SCEM (Suzuki Composite Electrochemical Material) 

Il cilindro in alluminio pressofuso di V-Strom 650XT ABS viene sottoposto all’esclusivo trattamento Suzuki Composite Electrochemical Material (SCEM) che, oltre a assicurare un’eccellente dissipazione del calore, riduce l’attrito e migliora la resistenza all’abrasione della parete interna del cilindro nonché la capacita’ di tenuta dei segmenti.

Albero motore 

L’albero motore esalta la ritmicita’ del motore bicilindrico a V, offrendo contemporaneamente una coppia e un’erogazione corposa e lineare.

Testa cilindri

I profili delle camme del nuovo motore V-Strom 650XT ABS sono stati progettati per generare potenti coppie ai regimi medio-bassi. Il motore utilizza una sola molla per ogni valvola anziché due e usa candele all’iridio.  Le candele all’iridio, oltre a migliorare l’accensione, assicurano un’efficiente combustione. Contribuiscono, inoltre, a ottimizzare ulteriormente la resa del motore, incrementando la risposta all’apertura del gas, la stabilita’ al minimo e il risparmio del carburante.

Sistema d’iniezione

Il sistema d’iniezione del carburante utilizza l’originale Suzuki Dual Throttle Valve (SDTV) che permette un’erogazione lineare della potenza e un’efficienza di combustione ottimale. Gli iniettori a 10 fori posti su ciascun corpo farfallato ottimizzano la nebulizzazione del carburante migliorando l’efficienza della combustione e riducendone i consumi. Il controllo elettronico del minimo, integrato nel corpo farfallato (TI-ISC), contribuisce a migliorare l’accensione, la stabilita’ del minimo in condizioni atmosferiche estreme e a minori emissioni dopo l’avvio del motore. Il nuovo disegno della valvola TI-ISC la rende anche piu’ compatta e leggera. (Il TI-ISC e’ stato realizzato da Suzuki; licenza concessa). La sonda lambda e il sensore di pressione dell’aria aspirata ottimizzano l’efficienza della combustione in ogni condizioni e riducono i livelli di emissioni gassose (Euro 3).

Funzionalita’ del sistema di raffreddamento

L’introduzione di deflettori permette un miglior convogliamento dell’aria verso il radiatore, aumentando la capacita’ di raffreddamento e migliorando il comfort di guida; i fori presenti sui deflettori permettono una migliore dissipazione del calore in corrispondenza dei piedi del pilota aumentando il comfort.  Il radiatore dell’olio e’ raffreddato a liquido: compatto e leggero, contribuisce a stabilizzare la temperatura dell’olio.

Design del telaio 

La V-Strom 650XT eredita dal modello attuale il telaio a doppia trave in alluminio, rigido e leggero, e il forcellone; rispetto ai telai in acciaio utilizzati sui modelli concorrenti, questa struttura si integra perfettamente al motore dall’erogazione fluida e potente, conferendogli una migliore stabilita’ e maneggevolezza. Il telaio e’ costituito da parti estruse e pressofuse. Il forcellone (lunghezza: 598,3 mm) fornisce un’escursione alla ruota posteriore di 159 mm. Avendo sostituito i cerchi in lega di alluminio con cerchi in alluminio a raggi, si e’ incrementata la capacita’ di assorbimento delle asperita’ del terreno alle basse velocita’.

Cerchi e pneumatici 

I cerchi in alluminio a raggi DID di nuova progettazione piu’ leggeri sottolineano le linee agili e sportive del mezzo. Grazie ai nuovi cerchi a raggi, la capacita’ di ammortizzazione alle basse velocita’ e’ aumentata notevolmente. I nuovi cerchi sono stati progettati per montare pneumatici tubeless, che, in caso di piccole forature, sviluppano una perdita di pressione meno repentina rispetto ai pneumatici dotati di camera d’aria, in quanto l’aria fuoriesce solo dal foro di entrata con l’oggetto all’origine della foratura che funge da tappo. Le dimensioni dei cerchi sono invariate rispetto al modello attuale: 19 pollici l’anteriore, 17 pollici il posteriore. Gli pneumatici di tipo radiale da 110/80R19M/C 59H per l’anteriore e 150/70R17M/C 69H per il posteriore, assicurano eccellente grip e buona durata.

Dimensioni e ergonomia 

La posizione di guida e’ stata studiata per offrire il massimo comfort durante i viaggi.  L’ergonomia dell’incavo tra serbatoio e sella in cui trovano posto le ginocchia del pilota e’ stata migliorata per consentire un migliore appoggio dei piedi a terra.

Forcella anteriore 

La forcella anteriore e’ dotata di regolatore del precarico della molla a 5 livelli, che consente di regolarne la tensione in base alle preferenze del pilota.  La corsa e’ di 150 mm, esattamente come nel modello attuale.

Sospensione posteriore 

Il regolatore del precarico della molla della sospensione posteriore e’ posizionato sul lato destro della motocicletta.  Il precarico della molla puo’ essere aumentato o diminuito esclusivamente ruotando la manopola, senza necessita’ di attrezzi. La sospensione puo’ essere regolata con precisione sulla base delle diverse situazioni di guida, presenza o meno di un passeggero, in base al peso del carico, particolari condizioni della strada, aumentando il comfort di guida del pilota.

Sistema frenante e ABS

La nuova V-Strom 650XT ABS e’ dotata di Antilock Brake System (ABS) controllato elettricamente che genera una forza frenante stabile e potente su qualsiasi fondo stradale. L’unita’ ABS, leggera e compatta, e’ stata progettata specificamente per questo modello.  L’ABS previene il bloccaggio delle ruota in caso di frenata, a causa di repentini cambiamenti del fondo stradale o in caso si utilizzo di una forza frenante eccessiva che viene attenuata, mantenendone l’efficacia e garantendo stabilita’ al mezzo.

Quadro strumenti multi-funzione:

  •  Il quadro strumenti incorpora il display LCD multi-funzione per una migliore visibilita’.
  •  L’indicatore di posizione del cambio permette al pilota di vedere, con un semplice colpo d’occhio, la marcia inserita.
  •  L’indicatore di temperatura del fondo stradale (accensione sotto i 3°C e spegnimento sopra i 5°C) e l’indicatore della temperatura ambientale allertano il pilota in caso di possibile presenza di ghiaccio sul manto stradale.L’indicatore del livello di consumo del carburante consente al pilota di pianificare i rifornimenti quando si viaggia in aree scarsamente abitate.

    L’interruttore multi-funzione e’ posizionato sul blocchetto devio luci sinistro in posizione facilmente raggiungibile senza staccare le mani dal volante.

    Display LCD:
    Tachimetro
    Doppio contachilometri con parzializzatore Indicatore di posizione della marcia
    Indicatore del livello di carburante
    Indicatore della temperatura del liquido refrigerante Orologio
    Indicatore della temperatura ambientale Regolazione di luminosita’ (6 livelli)

    Indicatori (LED):
    Indicatore del folle
    Indicatore accensione abbagliante
    Indicatore di FI
    Indicatore inserimento ABS
    Indicatore temperatura refrigerante/pressione olio

“Tenace, brillante e selvaggia”

“Tenace e brillante”: e’ partendo da queste due caratteristiche fondamentali per una moto enduro tourer, che e’ stata progettata la nuova V-Strom 650 XT, una moto in grado di trasmettere gia’ al primo sguardo il suo spirito avventuroso. Le sue forme compatte sono composte da parti verniciate e parti in plastica nera che le conferiscono un aspetto compatto e sportivo, sottolineandone il carattere irriverente e il perfetto equilibrio di proporzioni. L’elevato comfort di guida e’ garantito dalla sagomatura del serbatoio e della sella, oltre che dalla forma delle coperture laterali del serbatoio che, grazie alla loro forma ergonomica, danno una maggiore stabilita’ al pilota in caso di sosta.

Il becco della DR-Z utilizzata nella Parigi-Dakar del 1988
Il caratteristico design frontale con il Becco sottolinea il legame di Suzuki con la propria tradizione evocando il look originale e avventuroso della DR-Z utilizzata nella Parigi-Dakar del 1988. Nel 1988, il gia’ campione del mondo di Motocross Gaston Rahier partecipo’ al Rally Parigi-Dakar alla guida di una DR-Z. dalla quale derivo’ il modello di serie DR-BIG caratterizzato dal tipico design “a forma di becco” del cupolino che divento’ un punto di riferimento per il design motociclistico dell’epoca da cui presero spunto anche gli altri costruttori e che e’ fonte di ispirazione ancora oggi. Il “becco”, pietra miliare del patrimonio Suzuki, incarna lo spirito avventuroso del marchio e’ risulta attuale ancora oggi. Suzuki, forta della sua storia ha voluto riproporlo, prima sulla V-Strom 1000 e ora sulla V-Strom 650XT, per sottolineare la forte personalita’ di questi due modelli di questa moto da turismo “avventuroso”.  Il nuovo “Becco” e’ armoniosamente integrato con la sezione anteriore della scocca, con una parte a forma di accento al centro del becco stesso. Il becco e’ provvisto di condotti di aspirazione che convogliano l’aria al radiatore. V-Strom 650 XT e’ stata sviluppata per offrire il massimo comfort anche durante i lunghi viaggi. La forma del serbatoio e l’incavo dove questo si unisce con la sella sono stati assottigliati per offrire un a maggiore presa alle ginocchia del pilota e rendergli piu’ agevole l’appoggio dei piedi a terra.

I doppi fari orizzontali con lampadine alogene da 12V 60/55W.

Le lampade alogene funzionano sia come anabbaglianti che come abbaglianti.

I fari contengono due luci di posizione da 12V 5W.

Parabrezza regolabile su 3 livelli. 

Per un miglior comfort di guida il cupolino e la forma aerodinamica del parabrezza sono stati sviluppati dopo numerosi test effettuati nella galleria del vento, per assicurare maggiore silenziosita’ e copertura dall’aria, diminuendo l’affaticamento del pilota sulle lunghe percorrenze. Il bordo superiore del parabrezza e’ arretrato di 30 mm rispetto al modello attuale in modo da ridurre la turbolenza prodotta dal vento e fornire un’eccellente protezione al pilota. La posizione del parabrezza e’ regolabile su 3 livelli; standard, 24 mm in alto (8 mm indietro) o 18 mm in basso (18 mm in avanti) rispetto alla posizione standard, indipendentemente dall’altezza e dalla posizione di guida del pilota, un comfort di guida ottimale.

Sella

Foto: versione equipaggiata con accessori opzionali. La sella rastremata e’ stata progettata per offrire il miglior comfort possibile; la sua altezza da terra garantisce il facile appoggio dei piedi al pilota garantendogli stabilita’ nelle fermate. La porzione di sella dedicata al passeggero e’ sagomata in modo da prevenire eventuali scivolamenti e rendere estremamente confortevoli i lunghi viaggi in due. La sella e il portapacchi posteriore sono posti sullo stesso piano per consentire un piu’ agevole trasporto di oggetti ingombranti. Le impunture rosse e il tessuto in pelle grigio estremamente curate nei dettagli sottolineano la ricercatezza dello enfatizzano le differenza rispetto al modello standard.