Supercar Roma Auto Show 2015, Ferrari in passerella nella giornata conclusiva

444427.jpg

Domenica 11 Ottobre, nelle aree esterne di Fiera Roma hanno risuonato oltre 14.000 cavalli, con la parata delle Ferrari di tutte le epoche – “Supercar è già una tradizione”, ha detto Giancarlo  Fisichella 

Verrà ricordata come una grande festa la terza giornata di Supercar: il Salone dell’auto da sogno è soltanto alla sua seconda edizione ma si sta confermando sempre più come un nuovo punto di riferimento per gli appassionati delle quattro ruote.

“Supercar è già una tradizione” dichiara Giancarlo Fisichella, che è il testimonial dell’iniziativa. “Siamo pienamente soddisfatti dell’esito di questa seconda edizione di Supercar. C’è stata una grande affluenza di pubblico nelle prime due date, ed anche quest’ultima giornata si conclude in un’esplosione di novità ed emozioni; domani saremo in grado di darvi tutti i numeri”, ha aggiunto Marco Galletti, di Roma Auto Show, che organizza Supercar.

Per tutta la giornata i riflettori hanno fatto risplendere le forme sinuose delle regine di Supercar: Ferrari, Lamborghini, Bentley, Maserati, Jaguar, Mazzanti, Mc Laren, Pagani, Porsche, Tesla, Viotti e Mustang, tutte visibili nel display centrale del padiglione 4. Le aree esterne di Supercar hanno ospitato una parata del Ferrari Club Passione Rossa, considerato il più importante sodalizio di clienti Ferrari in Italia con i suoi 16 anni di attività e gli oltre 500 raduni effettuati anche all’estero. Passione Rossa è stato presente con oltre 40 vetture provenienti da tutta Italia, a coprire una produzione di oltre tre decenni di Casa Ferrari: dalla 208 Turbo in tutte le sue versioni alla mitica Testarossa passando per le berlinette come la 348 e la 355, ultima vettura con i fari a scomparsa firmata Ferrari. E poi, ancora, la 3RLXf17eTIEGvoA04sMor22tIdvm_jIEmSdYVy9qhPQ360 Modena, con il suo stile inconfondibile, che ha dato vita a sfide memorabili nel Challenge Ferrari, fino ad arrivare all’attuale 458: la più recente, ma anche la più compatta fra le supercar della “rossa”, è stata presente nelle versioni coupé e spider. Durante la sfilata, nella pista a fianco dei padiglioni di Fiera Roma sono risuonati dunque più di 14.000 cavalli. Numeri da record, ma il sodalizio ci è abituato: il suo presidente, Fabio Barone, detiene infatti il record del mondo di velocità sulla Transfagarasan, che ha siglato lo scorso 3 agosto con una Ferrari 458 Italia, entrando così nel World Guinness Record 2015. C’era anche la regina della Casa di Maranello LaFerrari, un capolavoro di tecnica e stile, incaricata di sostituire la Enzo. L’incredibile LaFerrari monta un motore V12 da 6.2 litri, con ben 800 cavalli a 9.000 giri/min e 700Nm di coppia massima poco più giù.  Grazie allo schema ibrido, i consumi sono di 14.2 litri/100 km (15 litri/100 km la Enzo). Le Ferrari sono rimaste poi in esposizione per tutta la giornata di domenica dando la possibilità agli spettatori di apprezzare il sound unico al mondo e l’evoluzione tecnologica della Casa del cavallino rampante durante la sua storia, iniziata nel 1947 e coronata da 15 titoli piloti e 16 titoli costruttori in Formula 1. Oltre alla parata di Ferrari, tante anche oggi le attività nei 40.000 mq di aree esterne di Supercar, con il drifting, spettacoli di stuntmen e altre esibizioni, con Franco Medici star d’eccezione. Molti anche i test auto, grazie all’iniziativa della Driving Experience, che si è rivelata un’imperdibile occasione per provare le ultime novità del mercato. Ampio spazio alla parte Ecotech Mobility, dove l’esposizione è stata affiancata da varie attività organizzate dal MES, il Polo Innovativo della Mobilità e Sicurezza Stradale di Fiera Roma, in collaborazione con l’Assessorato della Mobilità del Comune di Roma. Come già lo scorso anno, sono state realizzate delle attività di formazione alla guida sicura per gli studenti delle scuole medie e superiori. Si è conclusa oggi anche la serie di convegni sul tema della mobilità sostenibile al Padiglione 6. Il programma ha previsto “Nozioni teoriche di Guida Sicura e di Ecoguida” a cura di ACI Vallelunga. Oltre alle auto, anche l’arte a Supercar, con i quadri di Charlie Gnocchi: il personaggio televisivo è dichiaratamente un appassionato di motori e dopo essere stato presente alle ultime due edizioni di Motodays, è anche a Supercar con un suo stand nel quale espone i suoi quadri dedicati al mondo dell’auto e che l’artista definisce “Alfismi” perché ispirati alla Casa del Biscione. Va in archivio così la seconda edizione di Supercar, che si è svolto con il patrocinio dell’Osservatorio Top Thousand, Roma Capitale Regione Lazio e Camera di Commercio. Domani verranno resi noti i dati relativi all’affluenza del pubblico. (Comunicato)