Rotonda Diaz Napoli, i paracadutisti dell’A.N.P.d’I. atterrano sulla spiaggia del «Lido Mappatella»

IMG_4674000000.jpg

Conclusasi da poche ore la spettacolare manifestazione denominata “Giornata dell’Aria” dedicata agli appassionati di paracadutismo e che ha avuto come tema il sostegno per i Marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre ancora detenuti in India. Il tutto si è svolto alla Rotonda Armando Diaz di Napoli tra migliaia di persone e sotto la direzione dall’ A.N.P.dI. di Napoli (Associazione Paracadutisti d’Italia). La kermesse è alla seconda edizione dopo 35 anni di assenza, in loco l’associazione dei Parà ha montato dei gazebo offrendo dei rinfreschi e fornendo informazioni riguardanti la disciplina del paracadutismo a tutte le persone interessate facendo anche delle dimostrazioni pratiche di come si indossa e si sgancia un paracadute. Erano circa le 12:40 quando un aeromobile Pilatus, decollato da Pontecagnano Faiano – Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi in Salerno e avendo il “NOTAM OK” dalla torre di controllo, sgancia da circa 600 metri di quota i primi 4 paracadutisti che indossano paracadute vincolato a calotta tonda, i Parà faranno l’ammaraggio nello specchio d’acqua antistante la rotonda, verranno poi recuperati con i gommoni messi a disposizione dalla Capitaneria di Porto, dalla Guardia di Finanza, dai Vigili del Fuoco e dalla Polizia di Stato. Successivamente il Pilatus salirà a quota circa 1600 metri e farà saltare nel vuoto altri 5 paracadutisti che dopo una breve caduta libera in aria apriranno questa volta il paracadute detto a “profilo alare” che permette a chi lo indossa di direzionarsi per un atterraggio più preciso infatti i 5 Parà atterreranno nel centro della spiaggia detta “lido Mappatella” nell’abbraccio della folla di bagnanti numerosissimi data la bellissima giornata di sole.

IMG_4660000

IMG_4678000

IMG_4676000

IMG_4685000

IMG_4682000

IMG_4691000

IMG_4703000

IMG_4674000

IMG_4715000