Pirelli – Formula 1 : il punto sulle qualifiche del GP d’Austria

567-1.png

Valtteri Bottas su Mercedes ha conquistato la pole position del Gran Premio d’Austria con pneumatici P Zero Purple ultrasoft, con un tempo quasi due secondi più veloce rispetto alla pole dello scorso anno. Il suo compagno di squadra Lewis Hamilton, che partirà ottavo a causa di una penalità, ha optato per una strategia alternativa, scegliendo pneumatici supersoft per ottenere il suo miglior tempo nel Q2. Il pilota britannico sarà l’unico nella top 10 a partire con questa mescola: questa scelta potrebbe permettergli di effettuare un primo stint più lungo rispetto ai suoi principali avversari. Ovviamente la strategia dovrà tenere conto delle condizioni meteo, con le previsioni che rimangono incerte per domani. In caso di gara asciutta, la strategia più probabile per la maggior parte dei piloti è a un pit stop.

MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACINGLewis Hamilton ha optato per una strategia interessante, forse influenzata anche dalla penalità sulla griglia di partenza. Effettuare un primo stint più lungo con pneumatici supersoft gli permetterà di scegliere tra ultrasoft e soft per arrivare al traguardo, a seconda delle circostanze in gara. La strategia più utilizzata per domani sarà quella a una sosta, ma si dovrà tenere conto delle condizioni meteo che attualmente sono incerte. Ancora una volta abbiamo visto l’efficacia dei nuovi regolamenti: la pole position di Bottas è quasi due secondi più veloce del miglior tempo in qualifica nel 2016”.

(Redazione/Pirelli Press)