La notte di Halloween, tra sballo, alcol e qualche morto…

111122.jpg

Riportiamo a seguire una serie di notizie che testimoniano solo parzialmente come è trascorsa per tanti ragazzi la notte di Halloween, così tanto per farci un’idea e per rispondere a quelli che magari ci accusano di essere un po’ proibizionisti e bacchettoni. Avanti allora con la cronaca. (ASAPS)

HALLOWEEN, SBALLO PER SETTECENTO RAGAZZI: L’ALCOL TOUR DELLE POLEMICHE, C’È L’INCHIESTA
Il ‘massimo dello sballo’ in una iniziativa che era stata ampiamente pubblicizzata tra i giovani Usa

di ROSSELLA CONTE
Firenze, 2 novembre 2014 – Alcune ragazze sono stese a terra in via del Corso. Sono svestite, nonostante il freddo, e al polso hanno una braccialetto arancione con la scritta Halloween 2014. E’ l’ultimo scatto dell’alcol tour, il biglietto per comitive di giovani che girano diversi locali ubriacandosi fino a strisciare, ormai più noto come l’«ultimate party» o il «massimo dello sballo». Una specie di surf etilico che ha coinvolto 700 ragazzi, l’ennesima maratona ad alta gradazione, organizzata a Firenze proprio nel momento in cui l’amministrazione sigla protocolli per vietare la somministrazione e la vendita di alcolici. Come funziona? Se le guide delle sbronze prima promuovevano i tour tramite flier o pagine Facebook, dopo il pugno duro annunciato dal questore Micillo e dal prefetto Varratta, gli inviti sono spediti ad personam tramite sms – si pensa a un mercato di numeri telefonici – o mail. Passaporto alla mano, perché è obbligatorio essere americani per partecipare, centinaia di giovani, suddivisi in più gruppi, hanno comprato i braccialetti arancioni, una sorta di passepartout che consente alla comitiva di 700 americani, di godere delle agevolazioni comprese nel ‘pacchetto sbornia’. «Il Pub Crawl costa 15 euro, tre locali e una discoteca e bevi quello che vuoi» spiega uno degli organizzatori, gente a volte senza scrupoli che non esitano ad abbandonare in strada i ragazzi che non ce la fanno a portare in fondo la maratona o ad arruolare gruppi di minorenni. Il menù alcolico, distribuito insieme ai braccialetti, comprende free shots and «all you can drink». Se ne parla da anni in tutta Italia, nell’ultimo anno soprattutto, anche a Firenze, poi ogni tanto rispunta perché ci scappa il morto (a Roma se ne contano 5), ma a preoccupare è soprattutto la deriva dei minorenni. Le università americane, nonostante i corsi di prevenzione organizzati insieme alla Questura, hanno annunciato guerra contro queste «organizzazioni criminali», le mamme in America lo hanno battezzato il «tour che uccide».
Alle 23.30 il centro storico di Firenze è un carnevale di braccialetti arancioni, e anche verdi (perché, ci hanno spiegato alcuni partecipanti, in città c’era anche un secondo alcol tour), di gente che urla, vomita e la fa dove gli pare. D’altra parte quando scappa scappa, pensano gli incivili di turno. Tante ragazze barcollano, si siedono sulle scalinate del Duomo, poi si alzano e cercano di spingersi al sicuro, lontane dai playboy di turno che le tampinano e non sembra abbiano l’intenzione di mollarle. La baraonda infernale non è sfuggita agli agenti della polizia amministrativa e della mobile che hanno lavorato tutta la notte per evitare che i ragazzi cadessero vittime di episodi spiacevoli.(*)  Gli investigatori stanno valutando quali provvedimenti prendere a carico di alcuni locali notturni coinvolti.


 IL VERO SPETTRO DI HALLOWEEN È L’ALCOL: NELLA NOTTE DELLA FESTA 15 RAGAZZINI SOCCORSI IN AMBULANZA SULL’ORLO DEL COMA ETILICO

Altri portati al Pronto Soccorso dagli amici o dai genitori. La stragrande maggioranza sono minorenni, anche di 14-15 anni
Arezzo, 2 novembre 2014 – Si sono persi in un bicchiere: o magari in qualcuno di più. Lì dove una festa annega sull’orlo del dramma. La festa di Halloween, che nelle sue pieghe si è trasformato in una corsa di ambulanze. Una quindicina di ragazzi portati al Pronto Soccorso dal 118 sotto l’effetto dell’alcol. Ragazzi, anzi ragazzini, essendo quasi tutti minorenni. I casi all’inizio soprattutto in centro, a cominciare da una scena che in piazza San Michele ha tenuto in allerta quanti si sono ritrovati involontari testimoni. Poi nella seconda parte della serata l’emergenza si è trasferita più verso la periferia, lì dove sono alcuni dei principali luoghi di divertimento, a cominciare dalla Setteponti. Ragazzi sull’orlo del coma etilico. Più altri che sono stati portati direttamente al Pronto Soccorso, a volte dagli amici e a volte dalle famiglie. Un problema che si ripropone ogni fine settimana e che stavolta si è alimentato di vestiti da fantasmi, spettri, vampiri, che sono un po’ la salsa della notte di Halloween. La vendita diretta dei superalcolici ai minorenni sarebbe vietata ma si sa, da una parte i baristi non si trasformano in poliziotto e dall’altra i controlli in questo campo sono decisamente ridotti, considerando tutte le altre emergenze della notte, sicurezza in testa.


 Il bilancio da incubo di Halloween: ragazzini in coma etilico, giovane ustionato al volto

I pronto soccorso di tutta la Toscana tirano le somme. Polemiche e un’inchiesta a Firenze per un mega-alcol tour
FIRENZE, 2 novembre 2014 – Tanti ubriachi che hanno sfiorato il coma etilico e una persona gravemente ustionata al volto: non è buono il bilanciodel dopo Halloween. Dopo la festa della notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre i pronto soccorso della Toscana fanno un bilancio definitivo. Non propriamente lusinghiero per i giovanissimi che hanno alzato il gomito molto più del lecito. E così Arezzo conta almeno dieci ragazzini che hanno sfiorato il coma etilico dopo un abuso smodato di alcol per festeggiare la notte dei mostri e delle streghe. Incidente grave a Massa, dove un ragazzo si è acceso una sigaretta. Era travestito con una lunga barba finta, barba che ha preso fuoco: ustioni gravi al volto, tanto che è stato necessario il ricovero al reparto grandi ustionati di Pisa. Infine è polemica a Firenze: anche qui decine di ubriachi per un alcol tour destinato esclusivamente a ragazzi americani. Settecento in tutto che hanno percorso in lungo e largo i locali del centro. E’ scattata un’inchiesta.

Fonte della notizia: lanazione.it


GAZZETTA DI MANTOVA
Nella notte di Halloween malori per l’alcol: in ospedale una “streghetta” di 15 anni e un ragazzo di 16
BABY UBRIACHI RICOVERATI AL POMA

La trasgressione nella notte di Halloween ha il sapore dell’alcol. E così, come del resto già avvenuto in passato, anche la notte scorsa qualcuno è finito al pronto soccorso del Carlo Poma stordito per aver esagerato con le bevande alcoliche. È il caso di due minorenni, una ragazzina di 15 anni e un ragazzo di 16, che nel corso della serata festosa dedicata a streghe, zucche e zombie hanno ecceduto con il bicchiere. La prima è stata soccorsa da un’ambulanza poco dopo mezzanotte nel piazzale della discoteca Gusto al Boma, dove era in corso uno student party, l’altro è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino dagli amici. Per fortuna nulla di grave in entrambi i casi. I due minorenni, accolti con la diagnosi di intossicazione etilica, sono stati dimessi dopo alcune ore senza particolari problemi. Per loro solo una terapia per l’idratazione. Entrambi mascherati, lei da strega, lui con il volto truccato, hanno dormito per alcune ore sulla barella e una volta smaltita la sbornia sono stati dimessi. Notte di scherzetti e dolcetti, musica e divertimento. Ma qualche manolesta ne ha approfittato. E così in alcuni locali pubblici sono stati registrati alcuni furti di borse e borsette, soprattutto ai danni di ragazze che attirate dalla musica in pista hanno lasciato per qualche minuto l’oggetto incustodito. Non tutte, però, perché in almeno un caso una giovane è stata praticamente scippata della borsa nella bolgia di una discoteca. Stava tranquillamente camminando con il fidanzato quando si è sentita strappare via la borsa contenente denaro, cellulare, documenti e altri oggetti personali. Nel corso della notte più lunga dell’anno dopo quella di San Silvestro, le forze dell’ordine avevano predisposto un piano di controllo del territorio, con particolare attenzione alle uscite dalle discoteche. La squadra Volante della questura e i colleghi della Polizia Stradale hanno eseguito controlli nelle vicinanze dei locali notturni in città e in periferia utilizzando l’etilometro. Trentotto le persone invitate a sottoporsi all’alcol-test. Una di queste è risultata positiva e pertanto è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza mentre per quanto riguarda il controllo dei veicoli uno è risultato avere la revisione scaduta.


BAGORDI NELLA NOTTE DI HALLOWEEN: SETTE GIOVANI IN OSPEDALE PER INTOSSICAZIONE ETILICA
Sabato 01 Novembre 2014
Sette ragazzi finiti nei vari ospedali della provincia in seguito a sintomi di «intossicazione etilica».  Due colluttazioni scoppiate a Como e a Mariano Comense, sempre in seguito ai fumi dell’alcol. Il record imbarazzante di un 14enne ricoverano in codice giallo (poi, per fortuna, diventato verde) all’ospedale di Cantù. È questo il bilancio della notte delle di Halloween. Le forze dell’ordine – polizia e carabinieri – e i soccorritori del 118, insomma, hanno dovuto lavorare dalla mezzanotte fino all’alba, proprio per cercare di prestare il proprio aiuto oppure di dirimere questioni accentuate dall’eccesso di alcol nel corpo. L’unica nota positiva, al sorgere del sole, è che nessuna di queste situazioni ha finito con l’essere grave e tutte dovrebbero risolversi senza eccessive conseguenze.


LA NOTTE DI HALLOWEEN DEI CARABINIERI: ALCOL, DROGA E AGGRESSIONI
Rimini
Un servizio coordinato di controllo straordinario ha portato a 3 arresti e 7 denunce
La notte di Halloween dei Carabinieri: alcol, droga e aggressioni

01/novembre/2014 – h. 16.09
I Carabinieri della Compagnia di Rimini hanno effettuato un servizio coordinato di controllo straordinario in occasione dei festeggiamenti di “Halloween”, al fine di garantire sicurezza ai cittadini e prevenire e reprimere reati predatori, lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti nonché il fenomeno della guida in stato di ebrezza. I militari, suddivisi in squadre ad hoc in uniforme e anche in abiti civili, hanno controllato le zone della città maggiormente interessate ai festeggiamenti: il centro storico, il lungomare, le maggiori arterie stradali, tra cui la ss 16, e le discoteche presenti sul territorio. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato due marocchini, un 34 enne e un 20 enne, pregiudicati e senza fissa dimora, sorpresi, con l’ausilio del personale addetto alla sicurezza, subito dopo aver infranto il vetro posteriore di un’auto parcheggiata davanti ad un noto locale notturno del Lungomare ed aver asportato dall’interno una borsa contenente documenti e oggetti personali. I Carabinieri della stazione di Viserba hanno arrestato un riminese 38enne mentre minacciava la madre con un coltello, a causa della smodata assunzione di sostanze alcoliche. L’uomo reiterava la sua condotta criminosa aggredendo e minacciando gli uomini dell’Arma intervenuti sul posto con l’arma, fino a quando non veniva definitivamente bloccato e arrestato senza ulteriori conseguenze. I Carabinieri del servizio svolto in abiti civili per reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti nei locali da ballo, hanno denunciato  per spaccio di stupefacenti, un marchigiano 20 enne, sorpreso a cedere a un coetaneo nei pressi di una discoteca una dose di hashish da 2 grammi e un tunisino 40 enne sorpreso in violazione del foglio di via obbligatorio, trovato  in possesso di un grammo di eroina. Denunciate anche due ungheresi e un’italiana sorprese mentre si prostituivano in violazione alla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. Inoltre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile impiegati nel servizio di controllo per il contrasto della guida in stato di ebrezza, deferivano in stato di libertà due automobilisti sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0.80 gr/lt e procedevano amministrativamente a carico di un conducente con un tasso inferiore al 0.80 gr/lt. Nel corso del servizio, complessivamente sono state controllate 200 persone, 80 mezzi e 8 esercizi commerciali di cui 3 discoteche


Halloween, controlli straordinari: 200 persone identificate, tre arresti e 7 denunce
Nel corso del servizio, sono state complessivamente controllate 200 persone, 80 mezzi e 8 esercizi commerciali di cui 3 discoteche.

01.11.2014 – E’ di tre arresti e sette denunce il bilancio dei controlli straordinari del territorio svolto dai Carabinieri della Compagnia di Rimini in occasione di quella che è stata ribattezzata come la “notte di Halloween”. Dalle 20 di venerdì sera sino alle prime luci dell’alba di sabato, i militari, suddivisi in squadre ad “hoc” in uniforme e anche in abiti civili, hanno controllato le zone della città maggiormente interessate ai festeggiamenti: il centro storico, il lungomare, le maggiori arterie stradali, tra cui la Statale 16, e le discoteche presenti sul territorio.
FURTO – In particolare, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato due marocchini, un 34 enne e un 20 enne, già noti alle forze dell’ordine e senza fissa dimora, sorpresi, con la collaborazione del personale addetto alla sicurezza, subito dopo aver infranto il vetro posteriore di un’auto parcheggiata davanti ad un noto locale notturno del Lungomare ed aver rubato dall’interno una borsa contenente documenti e oggetti personali. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Il giudice dopo il rito di convalida ha fissato il processo al 25 novembre, disponendo nei confronti dei due l’obbligo della presentazione di tre volte al giorno alla polizia giudiziaria.
MINACCE – I Carabinieri di Viserba hanno arrestato un riminese di 38 anni, mentre minacciava la madre con un coltello lungo 30 centimetri, a causa della smodata assunzione di sostanze alcoliche. L’uomo ha poi aggredito e minacciato gli operanti intervenuti sul posto con l’arma, fino a quando non veniva definitivamente bloccato e arrestato senza ulteriori conseguenze. Dopo il rito di convalida, è stato trasferito al Reparto Psichiatrico dell’Ospedale di Rimini dove si trova piantonato a disposizione della magistratura.
DROGA – I Carabinieri dell’Aliquota Operativa, in attività in borghese, hanno denunciato per spaccio un marchigiano 20 enne, sorpreso a cedere a un coetaneo nei pressi di una discoteca una dose di hashish da 2 grammi. Nei guai anche un 40enne tunisino, inottemperante al foglio di via obbligatorio. Inoltre è stato segnalato come assuntore dopo esser stato trovato con un grammo di eroina. Segnalato anche un ragazzo 19 enne.
STRADA – Sono state denunciate anche tre prostitute, due ungheresi e un’italiana, inottemperanti alla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno invece denunciato due automobilisti sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0.80 grammi per litro, procedendo amministrativamente a carico di un conducente con un tasso inferiore a 0.80  Nel corso del servizio, sono state complessivamente controllate 200 persone, 80 mezzi e 8 esercizi commerciali di cui 3 discoteche.

Fonte della notizia: riminitoday.it


Halloween, tanti ubriachi al volante raffica di controlli: “strage” di patenti
PORTOGRUARO 01.11.2014 – Strage di patenti la notte di Halloween. A finire nella rete dei carabinieri di Portogruaro soprattutto come una ventenne con un tasso alcolemico di 2 grammi per litro, in pratica il quadruplo del limite consentito per legge e un suo coetaneo sorpreso a guidare senza aver mai conseguito la patente. Fin dal pomeriggio della giornata di Halloween, e per tutta la notte, carabinieri e polizia locale hanno intensificato controlli specie fuori dalle discoteche. Controllati anche i pullman diretti alle discoteche dove è stata trovata della marijuana.

Fonte della notizia: ilgazzettino.it

_________________________________________________________________________________________

Gaifana. controlli su strada dell’Arma: 4 giovani denunciati per droga
Il fatto è avvenuto ieri seria – 31 ottobre – quando i militari hanno fermato un’auto con a bordo 4 ventenni. Trovate dosi coca, marijuana e hascisc. Denunciati a piede libero

01.11.2014 – Sono stati trovati in possesso di dosi cocaina, marijuana e hascisc che non erano solo per uso personale ma erano pronti per essere immessi sul mercato in occasione della festa di Halloween. Nella rete dei controlli dei carabinieri sono finiti 4 giovani stranieri – due albanesi, un marocchino e un tunisino, con età comprese fra i 20 e i 25 anni – fermati durante un posto di blocco lungo la strada Flaminia, all’altezza di Gaifana.Al momento del controllo – secondo quanto riferito dai militari – hanno provato a disfarsi dello stupefacente in loro possesso consistente in cocaina, marijuana e hascisc, ed a fuggire, ma sono stati bloccati.

Fonte della notizia: perugiatoday.it


L’Halloween “sbagliato”: ubriachi alla guida, droga nel Portogruarese
In occasione dei festeggiamenti, i carabinieri hanno intensificato i controlli: 7 denunce per guida in stato d’ebbrezza, due per stupefacenti

31.10.2014 – Venerdì notte, locali e discoteche si dono riempiti in occasione dei festeggiamenti di Halloween, divenuti ormai tradizione pure in Italia. Ma, come ogni festa, il giorno dopo si fa la conta anche degli eccessi.
UBRIACHI AL VOLANTE. Nel Portogruarese, i carabinieri hanno intensificato i controlli a partire dal pomeriggio. A Lugugnana di Portogruaro, ad un ventenne tunisino, residente ad Udine, è stata sequestrata l’autovettura perché sorpreso alla guida senza patente. Ad una coetanea, neopatentata di Tavagnacco, è stata invece ritirata la licenza di guida per guida in stato di ebbrezza. La ragazza è risultata positiva all’alcoltest con un tasso pari a 2 g/l, quattro volte il limite consentito. Stessa sorte è toccata ad un 26enne bosniaco di Prata, fermato con un tasso di 1g/l, ad un uomo di Udine, con un tasso di 0,9 g/l , ad un quarantenne di Gruaro con 1,3 g/l, ad un 27enne di San Donà di Piave con tasso di 1,80 g/l, ad un automobilista di Spilimbergo con 1,10 g/l e ad un ventenne di Portogruaro con tasso 0,92 g/l.
DROGA. Nelle vicinanze di alcuni noti locali da ballo è stato denunciato un rumeno di 24 anni, residente ad Udine, trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana, come pure un minore che sorpreso con addosso circa 3 grammi della stessa sostanza. Infine, i controlli eseguiti su due pullman diretti verso le discoteche della zona hanno permesso il rinvenimento di altri 8 grammi circa di marijuana e 2 di cocaina. Nel corso della nottata, nonostante il traffico fosse alquanto sostenuto non si sono registrati, nel territorio, incidenti stradali con feriti. All’attività, coordinata dalla compagnia di Portogruaro, hanno contribuito anche la polizia locale di Portogruaro e Cinto Caomaggiore.

Fonte della notizia: veneziatoday.it


Tragedia a Capri nella notte di Halloween: schianto con la moto, muore 19enne
di Anna Maria Boniello
CAPRI 01.11.2014 – La notte di Halloween funestata da un tragico sinistro stradale sull’isola di Capri. Un giovane di 19 anni di Anacapri, Antonio Esposito, ha perso la vita a seguito di uno schianto con la moto. L’incidente è avvenuto nel cuore della notte sul viale De Tommaso, la strada che taglia il dcentro storico di Anacapri.  Il 19enne in sella al suo dueruote avrebbe perso il controllo finendo violentemente contro un albero. Inutili i soccorsi. Il ragazzo è deceduto durante il trasporto in ospedale. Rilievi e indagini sul tragico incidente sono in corso da parte degli agenti del commissariato di polizia di Capri.

Fonte della notizia: ilmattino.it


Schianto a Tagliacozzo, muore ragazzo dopo la festa di Halloween. Altri due feriti
TAGLIACOZZO 01.11.2014 – Dopo una serata torna a casa con gli amici e si schianta con l’auto. Così è morto Emiliano Di Marcello, giovane di Tagliacozzo che era a bordo con gli amici sulla sua Punto Abarth. Ancora da chiarire la dinamica dei fatti. L’auto percorreva la Tiburtina quando, nei pressi dell’ospedale, si è scontrata contro un palo e dopo un testa coda, si è addossata su una recinzione. Per il giovane non c’è stato nulla da fare ed è morto sul colpo. I due amici sono stati trasferiti all’ospedale di Avezzano e per uno la situazione è grave in quanto ricoverato in rianimazione. Sul posto sono iontervenuti i carabinieri di Tagliacozzo e di vigili del fuoco per cercare di capire la dinamica dell’incidente.

Fonte della notizia: ilmessaggero.it

_________________________________________________________________________________________

Arrestato con 1kg di hashish in borsa Era destinato ai party di Halloween
La droga era in uno zainetto di cui lo spacciatore ha tentato di disfarsi. Il cittadino magrebino di 31 anni è accusato anche di resistenza al pubblico ufficiale

CASIER (Treviso) 31.10.2014 – Un chilogrammo di hashish, presumibilmente destinato a compratori coinvolti in varie feste del trevigiano dedicate ad Halloween, in uno zainetto di cui il proprietario ha inutilmente cercato di disfarsi. È quanto ha potuto sequestrare la polizia di Treviso al termine di un inseguimento di un cittadino magrebino di 31 anni, a Casier, alla fine arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, residente in Lombardia, è accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale per il tentativo di liberarsi dalla stretta degli agenti al momento della cattura.

Fonte della notizia: corrieredelveneto.corriere.it


 Il bollettino di guerra di Halloween. (ASAPS)

(Fonte Asaps.it)