MotoGP, Rins chiude al comando le libere di Sepang

Rins-Libere-Sepang-2018.jpg
Risultato a sorpresa al termine della prima giornata di libere sul circuito di Sepang, con la Suzuki di Alex Rins che chiude al comando col tempo di 1.59.608. Proprio la moto di Hamamatsu aveva faticato molto qui lo scorso anno, quindi si confermano i recenti progressi. Rins è apparso efficace anche sul passo mentre meno costante è stato Iannone che ha chiuso comunque nei primi dieci.
CONFERME DUCATI E MARQUEZ, BENE YAMAHA
Le buone condizioni meteo hanno permesso l’effettuazione di due turni di prova asciutti, con tempi già discreti. Ducati ha confermato la propria competitività a Sepang con Dovizioso, Miller e Petrucci agevolmente in top ten sia in FP1 che in FP2. Il forlivese ha chiuso al comando la sessione del mattino col tempo di 1.59.697 mettendo in mostra anche una buona costanza. Bene entrambi i piloti del team Pramac, con Miller e Petrucci in top five in entrambi i turni. Jorge Lorenzo è sceso in pista sia al mattino che al pomeriggio ma ha incontrato grandi difficoltà girando ad oltre quattro secondi dai primi. Al momento in cui scriviamo ancora nessuna decisione è stata presa riguardo alla sua partecipazione alla gara., in ogni caso è presente Michele Pirro pronto a scendere in pista in caso di nuova rinuncia del maiorchino. Anche a Sepang bisognerà fare i conti con Marquez, subito tra i più veloci fin dall’inizio e come sempre molto attento a lavorare in funzione della gara. Continua il momento positivo della Yamaha che dopo la vittoria australiana ha ben impressionato anche qui con entrambi i piloti. Vinales è partito subito veloce e costante ma anche Rossi ha trovato subito la strada, mettendo in mostra un bel passo soprattutto nella FP2. Con la temperatura più alta del pomeriggio non è stato facile abbassare i tempi, e sono stati pochi i piloti riusciti a migliorarsi. Vista l’imprevedibilità del meteo era importante garantirsi un posto tra i primi dieci in caso di FP3 bagnata domani. Al momento considerando la classifica combinata delle due sessioni accederebbero direttamente alla Q 2 Rins, Dovizioso, Marquez, Rossi, Miller, Vinales, Petrucci, Zarco, Iannone ed Aleiz Espargaro.
Alfonso Paduano