MotoGP, Marquez domina ad Austin davanti a Vinales e Iannone

Marquez-GP-Austin-2018.jpg
Non poteva esserci pronostico più scontato, nemmeno il più impavido degli scommettitori avrebbe puntato su un vincitore diverso da Marc Marquez per il gp di Austin. Lo spagnolo ha centrato il sesto successo consecutivo in Texas davanti a Maverick Vinales e ad un ritrovato Andrea Iannone. Quarta piazza per Valentino Rossi autore di una prestazione sufficiente ma non brillante come quella del compagno di squadra. Quinta posizione per Andrea Dovizioso, un risultato che, complice la caduta di Cal Crutchlow, consente al forlivese di issarsi al vertice della classifica di campionato anche se con un solo punto di vantaggio su Marquez

GARA SENZA STORIA, SUPERIORITA’ DI MARQUEZ IMBARAZZANTE

La cronaca della gara offre ben pochi spunti, è stato un gran premio privo di duelli ravvicinati e dall’esito che è apparso scontato fin dalle prime battute. Dopo un bello spunto iniziale di Iannone, Marquez prendeva il comando senza più lasciarlo fino al termine. Alle sue spalle Iannone era inseguito dalla Yamaha di Vinales e Rossi, ma mantre lo spagnolo riusciva a passare la Suzuki dell’abruzzese Rossi a tre quarti di gara perdeva contatto e chiudeva quarto. Andrea Dovizioso dopo aver recuperato posizioni otteneva un quinto posto finale che in ottica campionato vale oro viste le difficoltà della Ducati su questa pista. Il forlivese precedeva Zarco ed uno stoico Dani Pedrosa al rientro a pochi giorni dall’operazione al polso destro. Rabat, Miller ed Aleix Epargaro chiudevano la top ten da cui restavano fuori gli altri due ducatisti Jorge Lorenzo. e Danilo Petrucci
Le altre classi

In Moto3 vittoria di Martin davanti ai nostri Bastanini, Bezzecchi, Migno e Di Giannantonio. In Moto2 un grande Pecco Bagnaia coglie il secondo successo stagionale davanti a Marquez ed Oliveira.

ORDINE DI ARRIVO MOTOGP

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 158.0 41’52.002
2 20 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 157.7 +3.560
3 16 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 157.5 +6.704
4 13 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 157.4 +9.587
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 157.1 +13.570
6 10 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.1 +14.231
7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 156.8 +18.201
8 8 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 156.2 +28.537
9 7 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 156.2 +28.671
10 6 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 156.2 +28.875
11 5 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 156.0 +31.355
12 4 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing
13 3 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 155.7 +37.264
14 2 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 155.5 +39.335
15 1 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 155.4 +40.887
16 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 155.0 +48.475
17 45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 154.9 +49.995
18 12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda 154.8 +51.115
19 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda ARO SP
20 10 Xavier SIMEON BEL Reale Avintia Racing Ducati 154.3 +59.747

21 21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Honda 154.2 +1’00.513


Alfonso Paduano
afonso.paduano@gmail.com