Maserati: Modena accoglie le celebrazioni del Centenario

333343.jpg

La prima giornata del Raduno Internazionale del Centenario Maserati è terminata con una visita e una cena presso la storica Fabbrica della Casa del Tridente in Viale Ciro Menotti a Modena. Dopo una parata lungo le vie cittadine che ha coinvolto più di 200 Maserati storiche e moderne e l’intera cittadinanza di Modena, i partecipanti al Raduno hanno avuto la possibilità di visitare lo stabilimento 4444che la Maserati occupa da quando, nel 1939, l’azienda si spostò da Bologna a Modena e nel quale oggi vengono prodotte le Maserati GranTurismo e GranCabrio e l’Alfa Romeo 4 C. Lungo queste stesse linee di produzione è stata allestita una cena allietata da una esibizione dei cantanti della Fondazione Luciano Pavarotti – il Tenore Jenish Ysmanov, il Soprano Jessica Cambio, il Mezzo soprano Martina Belli e il Baritono Daniele Terenzi. Il rapporto che legava la Maserati al Maestro Luciano Pavarotti è sempre stato molto sentito da entrambe le parti – la prima Maserati acquistata dal grande Tenore fu una Sebring di colore azzurro nel 1963 – e continua oggi grazie alla moglie Nicoletta Mantovani, presente alla cena. Nel pomeriggio gli ospiti 5555avevano avuto modo di visitare la mostra “Maserati 100 – A Century of Pure Italian Sports Cars” – allestita al Museo Enzo Ferrari, vicino alla sede della Maserati, e curata da Adolfo Orsi, nipote di quell’Adolfo Orsi che nel 1937 acquistò la Casa del Tridente dai fratelli Maserati.

1111