Jaguar vince il titolo di “Best British Luxury Brand”

111174.jpg

Il marchio Jaguar  è stato nominato Best British Luxury Brand ai prestigiosi Walpole British Luxury Awards di Londra. I premi vengono assegnati dalla Walpole – un’esclusiva organizzazione composta da 160 marchi britannici di lusso che lavorano insieme per promuovere, in tutto il mondo la qualità, il design, l’artigianalità e l’innovazione britannica. Jaguar Land Rover era tra Ie candidate anche nella categoria Corporate Social Responsibility, mentre Land Rover ha ottenuto una nomination per il premio British Luxury Brand Overseas.

Jeremy Hicks, Jaguar Land Rover UK Managing Director, mentre riceveva il premio da Jodie Kidd e da Michelle Emmerson, Walpole CEO, ha dichiarato: “É un grande onore per Jaguar essere nominato Best British Luxury Brand questa sera, soprattutto fa tanti stimati competitor. Il grande merito va ai miei colleghi del team di progettazione, di ingegnerizzazione, del reparto produttivo e del marketing che, con i loro sforzi hanno consentito a Jaguar di diventare negli ultimi anni un marchio così prestigioso.” 

Michelle Emmerson, CEO di Walpole ha detto: “I giudici di Walpole sono stati molto felici di assegnare il premio come Best British Luxury Brand a Jaguar, un’azienda che incarna tutto ciò che è sinonimo di lusso britannico. Jaguar unisce lo stile alle prestazioni straordinarie e lo scorso anno ha dimostrato la propria eccellenza automobilistica facendo registrare dei numeri straordinari, supportati anche da quasi 32.000 posti di lavoro nel solo Regno Unito. Un successo semplicemente fantastico  nell’industria britannica del lusso.”

Jaguar è stato scelto come Best British Luxury Brand da un gruppo di stimati giudici come Jonathan Akeroyd, CEO e Presidente di Alexander McQueen; Meribeth Parker, Group Publishing Director dell’Harper’s Bazaar/Hearst Magazines UK; Lucia Van der Post, Luxury Commentator; Michael Ward, Managing Director di Harrods e Walpole Board Director e Peter York, SRU Limited. La Walpole è stata fondata nel 1990 dalle migliori azienda britanniche tra cui la British Airways, la Coutts & Co, il Financial  Times  e il The Savoy Group. Trae  il suo nome da  Sir Robert Walpole (1676-1745), famoso ministro del commercio e patrocinatore delle arti. Tutti i membri della Walpole rappresentano un settore che nel 2017 raggiungerà un valore di 12,2 miliardi di sterline, risultando fondamentale per l’economia britannica e per la creazione di posti di lavoro. La loro missione: promuovere, proteggere e sviluppare l’industria Britannica del lusso, in patria e all’estero.