Jaguar Land Rover alla celebrazione per il 90° compleanno di Sua Maestà la Regina

222243-1.png

Jaguar Land Rover si è unita a milioni di persone di tutto il mondo nella celebrazione del 90° compleanno della Regina, in occasione dello spettacolare evento tenutosi ieri nella splendida cornice del Castello di #windsor. Ai festeggiamenti, che si sono svolti all’interno dei terreni privati del Castello, hanno preso parte artisti del calibro di Kylie Minogue OBE, Dame Shirley Bassey, Gary Barlow, Alfie Boe, Jess Glynne, Beverley Knight MBE e Katherine Jenkins. 900 cavalli e più 

Jaguar F-TYPEs as part of opening ceremony of Her Majesty the Queen’s 90th Birthday Celebrations at Windsor.

di 1500 partecipanti sono giunti da tutto il mondo per unirsi ai festeggiamenti e celebrare la lunga vita della Regina: sin dalla sua nascita nel 1926, attraverso la Seconda Guerra Mondiale, fino all’Incoronazione nel 1953 per arrivare ai suoi oltre 60 anni di regno. Jaguar #landrover, marchio ufficiale della flotta dei veicoli della Famiglia Reale, ha avuto l’onore di partecipare all’evento, durante il quale una straordinaria torta di compleanno è stata trainata sul posto da una #landrover #discovery. Una parata di stelle si è esibita sul palcoscenico intrattenendo gli invitati con numerose esibizioni tra cui: Oman Royal Cavalry, gli Huasos cileni, la New Zealand Army Band, la Royal Canadian Mounted Police, i cavalli e i cavalieri dell’Azerbaijan, le carrozze reali dei Royal Mews, la South Australian Police Band, la King’s Troop Royal Horse Artillery, la Fijian Army Dancers and Band e per finire 100 cornamuse dei Military and Commonwealth Pipers e dell’Household Cavalry Mounted Regiment. Una flotta di speciali #jaguar #ftype personalizzate con i colori dell’Union Jack ha preso parte alla cerimonia di apertura. Al termine, la Regina ha lasciato la manifestazione a bordo di una Range Rover Ibrida, suo Veicolo Ufficiale. Jaguar #landrover vanta una lunga tradizione come fornitore ufficiale della Casa Reale, iniziata con il primo Royal Warrant ricevuto nel 1951 dal padre della Regina, Re Giorgio VI.