In Germania si dorme nelle botti del vino

Quittenplatz-11.jpg

Dormire in una botte di vino in Germania si può. Sì, avete capito bene.
A Sesbachwalden, a ridosso della Foresta Nera, vicino al confine francese, esiste un B&B che vi permette di dormire all’interno di singolari botti di vino di 8 mila litri.
A fare da padrona in questa zona non è la bevanda nazionale per eccellenza: qui la campagna tedesca è perfetta per accogliere la produzione di vino ed è conosciuta infatti per i suoi sterminati vitigni e per le sue specialità enogastronomiche.
L’idea vincente è venuta alla famiglia Wild, proprietari della fattoria Alde Gott, ed ecco che sono stati capaci di trasformare le botti in accoglienti “camere” d’albergo munite di ogni confort, compresi riscaldamento, WC e una vetrata panoramica.
Il cliente viene accolto in un ambiente rustico e confortevole, dallo spazio ridotto ma sicuramente originale. Quello che è importante è rilassarsi, grazie all’aria buona e al contesto ambientale, che permette di fare escursioni e di andare a correre nella campagna circostante.
Otto botti di vino, e ciascuna prende il nome dalla tipologia di vino in passato contenuta nella botte: dei piccoli ed incantevoli rifugi circondati dal verdeggiante paesaggio collinare.
Da notare che l’energia vine prodotta attraverso fermentazione, che rende questi alloggi oltre che particolari, assolutamente eco-sostenibili.
Un’esperienza di vero contatto con la natura, durante la quale però non mancherete di essere coccolati: al vostro arrivo troverete ad attendervi una cesta piena di prelibatezze del luogo. Salsicce, formaggi, e naturalmente un’immancabile bottiglia a “metro zero”.