Groupe Renault: 100 nuove assunzioni a tempo indeterminato nello stabilimento di Cléon

111137.jpg

Lo stabilimento Renault Cléon assumerà, nel 2015, 100 persone con contratto a tempo indeterminato. Tali assunzioni sono in linea con il piano annunciato da Carlos Ghosn il 12 febbraio scorso, che prevedeva 1000 assunzioni nel 2015, di cui 500 negli stabilimenti francesi. A oltre cinquant’anni dalla sua fondazione, nel 1958, lo stabilimento di Cléon accoglie la produzione del motore elettrico R 240, al 100% Renault. Associato ad una batteria dalla gestione ottimizzata, questo motore assicura a ZOE un supplemento di autonomia di 30 chilometri, per un totale di 240 chilometri [1]. Tale lancio beneficia di 50 milioni di euro di investimenti, dei 300 annunciati per il sito nel 2011. Questa nuova tecnologia si colloca all’interno della strategia elettrica dell’Alleanza e sarà utile anche per i partner.

100 posti di lavoro creati

Con l’annuncio di 100 assunzioni, lo stabilimento di Cléon rafforza le proprie competenze per rispondere alla forte domanda commerciale proveniente dai partner dell’Alleanza. Le assunzioni con contratti a tempo indeterminato riguarderanno diverse categorie professionali e si rivolgeranno a candidati titolari di diplomi, quali il diploma professionale di primo grado, il diploma di istruzione secondaria superiore e quello post-secondario. Questo annuncio segue il piano di formazione di circa 6.000 ore predisposto dal 2012, in previsione dell’industrializzazione del motore R 240, che ha associato una formazione generale teorica sul motore elettrico per tutti gli attori del progetto da una formazione tecnica sui macchinari, in collaborazione con i fornitori, per gli operatori e la manutenzione.

Una competenza elettrotecnica acquisita da Renault al servizio dell’Alleanza

Da un pò più di due anni, Cléon capitalizza la sua esperienza grazie alla produzione della “Junction Box” di ZOE, la centralina d’interconnessione sviluppata dall’ufficio studi del Technocentre. Cléon ha imparato a gestire l’assemblaggio dei moduli elettronici e ha acquisito una solida esperienza nella produzione dell’elettronica di potenza del motore R 240. Tale competenza, che consente a ZOE di aumentare di 30 chilometri la sua autonomia portandola a 240 chilometri[1], andrà anche a vantaggio dei partner dell’Alleanza. Per gli elementi comuni comparabili tra i motori Renault e Nissan, le équipe ingegneristiche e operative si sono ispirate all’esperienza di Nissan, produttore del motore della Leaf. Cléon ha anche beneficiato della competenza di aziende locali, che producono motori elettrici per altri utilizzi.

Un’attività industriale riconosciuta

I motori e le trasmissioni prodotti a Cléon ottengono un gran successo che ha portato, nel primo trimestre 2015, ad un aumento globale dell’attività e a un maggior peso dei partner (Nissan, Dacia, Samsung, Daimler, General Motors), che rappresentano il 43% della produzione di motori e trasmissioni nel 1° trimestre 2015, rispetto al 37% alla fine del 2014. Oltre a questo elevato livello di attività, indotto dalla forte domanda commerciale di Renault, Nissan e Daimler, lo stabilimento di Cléon deve anche prepararsi ad accompagnare numerosi lanci. Già fornitore di motori e trasmissioni per Trafic, lo stabilimento di Cléon ha consegnato i primi motori per la versione Opel del furgone. I nuovi veicoli della gamma Renault, come Espace o Kadjar beneficiano, a loro volta, della meccanica di Cléon. Infine, il recentissimo motore elettrico dell’Alleanza, R 240, è già montato su ZOE. Complessivamente, tali lanci, recenti o futuri, contribuiranno a far crescere il volume di fabbricazione del sito.

«È un’eccellente notizia per lo stabilimento di Cléon. Queste assunzioni ci consentiranno di rafforzare le competenze di Renault nella progettazione e la fabbricazione di veicoli elettrici. Questo sito francese, nel cuore del mercato europeo, rientra nella strategia elettrica dell’Alleanza e rappresenterà anche un vantaggio per i suoi partner». Stefan MUELLER, Direttore delle Operazioni della Regione Europa.

Cléon in cifre (2014):

Più di 1 milione di motori & trasmissioni

14.537 tonnellate di parti in alluminio fuso

65% della produzione esportata

63% della produzione riservata a Renault; ì37% alle altre Marche del Gruppo, dell’Alleanza e ai partner.

Circa 20% della produzione destinata a Nissan.

44% della produzione utilizzata per le Autovetture e 56% per i Veicoli Commerciali.


[1] Autonomia omologata in funzione delle norme vigenti