La gamma di scooters Peugeot a EICMA 2014

111169.jpg

I 100 anni dell’Esposizione Mondiale del Motociclismo danno occasione al Marchio del Leone di affermare la sua strategia di sviluppo di una gamma due ruote sempre più Premium. EICMA 2014 apre le porte sull’edizione che celebra il suo centesimo anniversario e il suo ruolo fondamentale per l’industria delle due ruote motorizzate ; Peugeot Scooters, marchio ultra centenario, riafferma il suo ruolo su questo mercato, in Italia e nel mondo intero. Peugeot è il solo marchio al mondo a offrire un ventaglio di soluzioni di mobilità individuale così completo e strutturato, andando da un’ampia gamma di autovetture alla bicicletta, ai mezzi di trasporto a due o tre ruote motorizzate. Peugeot Scooters migliora le sue quote sui principali mercati europei e consolida la sua posizione di n°2 sul mercato europeo del 50 cm3 essendo leader in Francia e in Germania a fine settembre. La crescita progressiva di Peugeot Metropolis e l’introduzione del modello neo-retrò Django nel secondo semestre 2014, confermano e affermano la strategia di sviluppo di Peugeot Scooters verso una gamma sempre più Premium. Anche l’ingresso di Mahindra nel capitale sarebbe un fattore di accelerazione della strategia di sviluppo internazionale di Peugeot Scooters. L’importanza di questo avvenimento ha quindi spinto Peugeot a svelare in EICMA una prima mondiale, nonché la gamma completa del nuovo scooter neo-retrò Django e numerose animazioni di gamma su Peugeot Metropolis e gli altri modelli. La prima mondiale riguarda il nuovo Speedfight 50, guinto alla sua quarta generazione con più di 500.000 veicoli venduti dal suo debutto nel 1996. Si torna a parlare di Peugeot Metropolis, invece, per un’importante prima nazionale: Projet Metropolis. Si tratta di un Progetto di Sviluppo sul tre ruote pensato autonomamente da Peugeot Scooters Italia e proposto, almeno per i primi mesi del 2015, per il solo mercato italiano. L’obiettivo del Projet Metropolis è sottolineare le diverse qualità di questo innovativo veicolo, andando a implementare un allestimento specifico sia nel caso lo si interpreti come la migliore risposta per il commuting anche di medio-lungo raggio (Peugeot Metropolis GT Connect), oppure lo si voglia vedere come un mezzo destinato a rivoluzionare la dinamica di guida di un veicolo di impostazione motociclistica (Peugeot Metropolis Sport). 

In entrambi i casi, il Projet Peugeot Metropolis si è avvalso della collaborazione di terze parti di assoluto valore nel mercato e, ove possibile, di estrazione nazionale.