Ford in Veneto, rafforza la presenza sul territorio e apre una nuova sede a Padova

1111360.jpg

Ford rafforza la propria presenza sul territorio in Veneto, annunciando l’apertura da parte del FordPartner Bisson di una nuova sede a Padova. Il nuovo punto di riferimento dell’Ovale Blu per la provincia di Padova prende il via partendo dall’esperienza di Siauto, storica presenza Ford sul territorio, sia relativamente alla sede di via Nona Strada 19, che rispetto al personale, costituito da 24 dipendenti assorbiti dalla nuova realtà aziendale per garantire continuità sia occupazionale che Bisson Padova-02di relazione con i clienti. Bisson è il FordPartner che già rappresenta l’Ovale Blu in Veneto a Vicenza (Vancimuglio e Ponte Alto), Arzignano, Rosà e Schio, e che da oltre 40 anni serve il territorio offrendo l’esperienza Ford ai clienti veneti. Il nuovo punto vendita e assistenza di Bisson, già operativo, serve i clienti di Padova e provincia sia per le vetture che per i veicoli commerciali dell’Ovale Blu. L’officina può contare su un magazzino ricambi interno, per interventi eseguiti con la massima rapidità. In futuro, Bisson a Padova diventerà un FordStore, cioè uno degli showroom Ford in cui si potrà vivere un’esperienza completa e hi-tech di prodotto, acquisto e possesso. Affiancherà la sede di Ford Bisson di Vancimuglio, già FordStore. I FordStore saranno gli unici punti vendita e assistenza Ford in cui sarà possibile scoprire e acquistare la nuova Mustang, nonché vivere l’esperienza Vignale, il nuovo brand dell’Ovale Blu che si declina in un mondo di eleganza, esclusività e servizi personalizzati. Ford ha sottolineato l’importanza del territorio portando per la prima volta a Padova, questa settimana, i corsi gratuiti di guida responsabile Driving Skills For Life. Le sessioni, durante le quali gli istruttori di guida Ford hanno insegnato ai ragazzi la teoria e le tecniche di guida responsabile per evitare le distrazioni, imparare a riconoscere tempestivamente le situazioni di pericolo, controllare il veicolo in situazioni d’emergenza, gestire gli spazi e tenere sotto controllo la velocità, hanno coinvolto oltre 200 partecipanti in una 2 giorni svoltasi il 23 e il 24 giugno presso il complesso del Petrarca Padova Rugby. (Comunicato Stampa)