Febbraio, mese positivo per l’auto

6565.jpg

Numeri straordinari per il mercato auto italiano nel mese di febbraio 2016. È quanto emerge dalle recenti rilevazioni diffuse dal Ministero dei Trasporti e delle infrastrutture. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, le immatricolazioni crescono di 37 mila unità, il 27,3 per cento in più.

Febbraio, mese positivo per il mercato auto italiano

Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture ha recentemente rivelato i dati relativi alle immatricolazioni di nuove auto nel corso del secondo mese del 2016. Molto positiva la performance del comparto. In un solo mese, infatti, sono state immatricolate ben 172.241 auto, un dato in aumento del 27,3 per cento rispetto allo stesso mese del 2015, quando le auto immatricolate si sono fermate a quota 135.317. la differenza, quindi, è pari a 37 mila unità: 37 mila auto in più.

Primo bimestre 2016: +22,6 per cento sul 2015

Analizzando i dati relativi al periodi gennaio-febbraio, inoltre, si registra un interessante incremento sulla performance del primo bimestre 2015: le immatricolazioni crescono del 22,6 per cento, le auto vendute sono 327.963. nel primo bimestre 2015 erano 267.428. Crescono soprattutto i noleggi (+16,7 per cento, per un totale di 42.788 unità) e il canale dei privati (+38 per cento).

Privati e noleggi, scopriamo i dettagli

Peugeot: a Ginevra enorme novità ma nessuno ne ha parlato (FOTO e VIDEO)

Il volume relativo ai privati, quindi, cresce in maniere sostenuta. Le immatricolazioni toccano quota 107.808 nel mese di febbraio. Sullo stesso periodo del 2015, la crescita è pari al 38,1 per cento, mentre la quota di mercato che il comparto rappresenta sale a 4,7 punti percentuali su febbraio 2015, arrivando a rappresentare il 62 per cento dell’intero mercato. I dati di febbraio trainano l’andamento complessivo del primo bimestre che segna una crescita complessiva dei privati del 31 per cento, arrivando a rappresentare il 63,8 per cento del totale. Soffermandoci, invece, sul comparto noleggi è possibile evidenziare un aumento delle vendite attraverso questa tipologia del 16,7 per cento nel solo mese di febbraio, al 24,6 per cento del totale. Qui si registra un piccolo rallentamento rispetto all’anno precedente, pari a due punti di quota. È il noleggio a breve termine a sostenere il settore, con una crescita del 28,6 per cento. Molto più sostenuta, al 5 per cento, la crescita del noleggio a lungo termine. Nel primo bimestre l’aumento delle vendite a noleggio è pari a 16,4 per cento, quelli a breve termine crescono del 29 per cento. Le società acquistano più di prima. La quota delle vendite afferenti a questa tipologia, infatti, cresce del 7,8 per cento a febbraio.

È il momento di acquistare un’auto, scegli il prestito personale

Nuova o usata, è questo il momento di comprare un’auto. Le case automobilistiche, infatti, sono sempre più propense ad andare incontro ai potenziali clienti. Dopo un lungo periodo buio per il mercato, la ripresa sembra essere in corso. Ciò è dovuto anche al ritorno dei prestiti verso famiglie e privati concessi dalle banche. È proprio questo lo strumento migliore per realizzare il sogno di un’auto nuova. Alcune banche propongono questa possibilità, tra queste c’è la olandesissima Ing Direct che offre sul proprio sito un prestito personale, Prestito Arancio, particolarmente vantaggioso e capace di rispondere a pieno alle esigenze della sua clientela, prima tra tutte quella di fare fronte alle spese per un nuovo veicolo.

Bene anche l’usato, sempre più di qualità

A febbraio sono molto positive anche le performance fatte registrare dal comparto auto usate che si caratterizza per una crescita a doppia cifra: +13,6 per cento, con 428.860 trasferimenti di proprietà. Si tratta di oltre 51 mila vetture in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel periodo gennaio-febbraio, il settore cresce del 10,1 per cento, con 803.044 trasferimenti di auto usate, rispetto ai 729.488 del gennaio-febbraio 2015.