Casey Stoner ospite della nuova scuola di guida Ducati

23238.jpg
Dopo aver apprezzato le doti della #multistrada1200enduro sulle colline attorno a Bologna, #caseystoner ha voluto prendere parte al #dreenduro per scoprire la nuova scuola di guida in fuoristrada proposta da #ducati. L’australiano, dopo il bagno di folla del World #ducati Week 2016 (81.000 presenze da tutto il mondo), si e concesso due giorni di divertimento e relax con la famiglia al Castello di Nipozzano, in provincia di Firenze, base della nuova scuola di guida #ducati. DRE Enduro è il corso di guida off-road #ducati, che permette di acquisire tutte le competenze tecniche necessarie per chiunque voglia usare la #moto anche per andare alla scoperta di nuovi orizzonti. Il due volte iridato della MotoGP ha seguito il programma proposto da Beppe Gualini, ex-dakariano di grande esperienza, attuale 2324Direttore tecnico del #dreenduro. Due giorni di guida in off-road in uno dei posti più belli ed esclusivi della Toscana, alternando esercizi e simulazioni di situazioni limite, a piacevoli escursioni in #moto o tecnici fettucciati.
Non ho parole per descrivere il mio week-end: è stato impressionante”, ha detto Casey al termine del suo soggiorno a Nipozzano. “La tenuta Frescobaldi di Nipozzano è qualcosa di unico, e aprire la finestra della tua camera da letto e vedere il panorama che solo le colline toscane possono offrirti è stata una grande emozione. Se poi, in questo paradiso, ci organizzi una scuola guida fuoristrada di alto livello come il#dreenduro non riesci proprio a pensare un posto migliore dove trascorrere qualche giorno di divertimento e relax”.
La #moto, poi, continua a stupirmi e impressionarmi al tempo stesso. È veramente bella da guidare e per apprezzarla bisogna assolutamente guidarla. La #multistrada1200enduro è tanto imponente da guardare, quanto maneggevole da usare e posso confermare che con una #motocome questa si può andare veramente dappertutto. La #multistrada1200enduro è divertente e anche capace di affrontare un fuoristrada impegnativo. Guidare attraverso le colline della Toscana è affascinante. La #multistrada1200enduro rende l’esperienza unica e credo che nel fuoristrada questa #moto non sia seconda a nessuno”.
Poi l’australiano ha continuato: “Con #moto come queste si è sempre cauti all’inizio per via delle dimensioni, ma Beppe Gualini e Andrea Rossi (istruttore #dreenduro e uno dei tester che ha sviluppato la #multistrada1200enduro, ndr) mi hanno fatto fare una serie di esercizi che mi hanno permesso di trovare velocemente il giusto feeling con la #multistrada1200enduro. Infatti alla fine ho spinto davvero forte e più spingevo più la #moto mi diceva che si poteva andare ancora più forte. Nei tratti più impegnativi, come sulle rocce, la #multistrada1200enduroha superato ogni ostacolo con grande naturalezza. Questa #moto è davvero eccezionale”.
(Redazione)