Campionato Italiano Turismo, un successo virale per le nuove Leon TCR e l’inedita Leon Cupra ST TCS

222262.jpg

Visualizzazioni e like si sprecano in questi giorni per le novità Seat annunciate dai vertici del marchio iberico della famiglia Volkswagen. E sono novità indirizzate al Campionato Italiano Turismo dove Seat si appresta ancora una volta a giocare un ruolo da grande protagonista innanzitutto con una novità straordinaria. Nella configurazione TCS, il raggruppamento regolamentare che la serie tricolore ha introdotto per le vetture di più stretta derivazione di serie, ha infatti compiuto i suoi primi giri di pista ad Adria la Leon ST Cupra ovvero la versione Station Wagon della sportiva di gamma. Una carrozzeria senza dubbio inusuale, ma che proprio quest’anno ha visto il suo rientro nello scenario Turismo internazionale con la Subaru Levorg Sports Tourer del BTCC, la stessa serie britannica che aveva già visto la Honda Civic Tourer nel 2014 e la Volvo 850 Estate portata in gara nel 1994 dall’ex F.1 Jan Lammers e dal plurititolato di categoria Rickard Rydell. Ma non è solo la vettura a lanciare le sorprese Seat nel Campionato Italiano Turismo TCS, perché lo schieramento di piloti citato nel web 2.0 si preannuncia spumeggiante.

Saremo presenti con due vetture nel TCS“, ha dichiarato Gianpiero Wyhinny su Autosprint.it dove si legge anche che il direttore generale di SEAT Italia “sarà uno dei due piloti in griglia“.

A svelare chi sarà il secondo ci pensa invece il profilo Fb del mensile Elaborare che ha presentato la “Leon Cupra ST che correrà con Alberto Bassi nel Campionato Italiano Turismo TCS”.

Una coppia splendidamente assortita, quindi, con Gianpiero Wyhinny, che quando possibile si è sempre cimentato in casco e tuta soprattutto nei monomarca della Casa ed Alberto Bassi, che il trofeo Ibiza Cup lo ha vinto a mani basse lo scorso anno. Ad accomunarli, poi, la grande passione per le corse, ma anche i rispettivi ruoli manageriali rivestiti in Seat Italia e BacktoWork24. La Leon ST Cupra TCS non è l’unica vettura Seat a tenere banco sul web, perché alla stessa presentazione di Adria è stata svelata anche la più performante versione TCR nel suo ultimo step evolutivo 2016. Nuovi sviluppi aerodinamici sui profili laterali della carrozzeria ed all’estrattore posteriore, terminale di scarico a due uscite, nuove prese d’aria frontali ed al cofano per il migliore raffreddamento di intercooler e motore, nuovo cambio sequenziale con paddle shift al volante, installazione della leva di freno a mano (assai preziosa per le partenze da quest’anno non più lanciate), sono le principali novità di un lavoro di preziosa rifinitura sul modello lo scorso anno vincitore assoluto con Valentina Albanese nel Campionato Italiano Turismo Endurance. Sul punto non sono stati ancora svelati i programmi sportivi di Seat Motorsport Italia, ma a quanto pare non è escluso lo schieramento di almeno una vettura che andrebbe così ad affiancare la sempre più ricca pattuglia di Leon attese al via della serie tricolore con squadre clienti.

(Redazione – foto di Maurizio Rigato)