Bosch Italia, nel 2014 il fatturato è cresciuto del 6% rispetto al 2013, incrementi in tutti i settori di business

1111139.jpg

Nel 2014 Bosch, azienda leader di tecnologie e servizi, ha conseguito in Italia un fatturato di 1,8 miliardi di euro*, registrando una variazione percentuale positiva di circa il 6 percento rispetto al 2013. Con i suoi 5.800 collaboratori, Bosch Italia, su tutto il territorio nazionale, conta 17 società e 4 centri di ricerca, costituendo per il Gruppo uno dei mercati più importanti a livello mondiale. “In un’economia in lenta ripresa, il 2014 è stato un anno positivo per il Gruppo Bosch in Italia. Siamo soddisfatti dell’andamento del business e dei risultati raggiunti considerando il contesto economico e la situazione complessa dei mercati di riferimento. Determinante è stata la capacità di proporre prodotti e servizi innovativi con uno spirito sempre proattivo verso il cliente” ha dichiarato Gerhard DambachAmministratore Delegato del Gruppo Bosch in Italia. “Per il 2015 ci aspettiamo un andamento positivo dell’economia italiana, anche se lo sviluppo economico risulta ancora moderato. Nel primo trimestre di quest’anno abbiamo IMG_0005_midgià ottenuto dei buoni risultati, sicuramente un inizio promettente per il nostro business“, ha sottolineato Dambach.

Crescita in tutti e quattro i settori di business
Il settore Mobility Solutions ha registrato nel 2014 una crescita significativa del proprio volume di affari. Un risultato che deriva dal business legato sia a componenti e tecnologie sia a quello relativo a ricambi e attrezzature per officine. Un mercato, quello dell’automotive, che in Italia risente ancora della crisi, ma che l’azienda ha saputo conquistare. In questo settore si è assistito a uno sviluppo di tutte le divisioni e in particolare di Diesel Systems, dovuto soprattutto al significativo apporto dei nuovi motori diesel montati sui nuovi modelli FCA. L’incremento di fatturato si è realizzato anche grazie al crescente contributo di settori di business in espansione, quale quello delle 2 ruote. In crescita anche il fatturato del settore di business Industrial Technology, Bosch Rexroth, società del Gruppo fornitrice di applicazioni e sistemi per l’industria, ha registrato performance positive in particolare grazie alla nuova strategia di approccio al cliente focalizzata su diversi canali di vendita e sull’acquisizione di nuovi clienti, creando valore per il proprio mercato. Sono inoltre stati realizzati progetti di grandi dimensioni, come sistemi nel settore off-shore, complesse piattaforme di testing e linee complete di automazione, ne è un esempio uno dei più grandi simulatori sismici d’Europa realizzato con tecnologia Rexroth all’Università di Enna. Nel 2014 il settore di business Consumer Goods ha registrato una ripresa sfruttando anche il lancio nuovi prodotti come il PLR 15, il più piccolo distanziometro laser per l’hobbista, o il rasaerba robotizzato Indego e conquistando nuove quote di mercato nel settore hobby. Valori in crescita si sono ottenuti complessivamente anche nel settore Energy and Building Technology. Nell’area di business delle tecnologie costruttive Bosch Security Systems è riuscita a cogliere alcune opportunità derivanti da EXPO 2015 incrementando volume e fatturati, la divisione ha fornito sistemi di video sorveglianza, rilevatori antincendio e altoparlanti. Per quanto riguarda l’area legata all’efficientamento energetico Bosch Energy and Building Solutions Italy, entrata a far parte del Gruppo nel 2013, ha segnato un +30% di vendite, mentre, la Divisione Termotecnica, IMG_0009_midnonostante sia riuscita a guadagnare quote di mercato, ha subito una flessione a causa della crisi del settore di riferimento.

Il Gruppo Bosch riceve l’EFQM Excellence Award 2014
Il 2014 è stato per lo stabilimento Bosch a Bari, il più grande del Gruppo in Italia, un anno di soddisfazioni e riconoscimenti. Il sito produttivo di Modugno ha raggiunto risultati straordinari, riconosciuti anche dalla European Foundation for Quality Management attraverso il prestigioso Excellence Award 2014. Lo stabilimento di Bari, per la produzione di pompe common rail, è stata la prima organizzazione italiana a vincere questo premio nella categoria “Grandi Imprese”. “L’award è la testimonianza dell’impegno di tutti i collaboratori nel miglioramento continuo e per il Gruppo Bosch è un ulteriore riconoscimento delle proprie attività nella sfera dell’eccellenza aziendale“, ha commentato Dambach.

CSR – Formazione e orientamento per i giovani
L’istruzione e la formazione sono la più efficace arma a disposizione per contrastare la disoccupazione. Bosch ha sviluppato sul territorio italiano insieme a enti, istituzioni e scuole una serie di progetti ed iniziative al fine di proporre e promuovere il sistema di alternanza scuola-lavoro quale possibile prospettiva per diminuire la disoccupazione giovanile, tema molto sentito dalla multinazionale tedesca. A cornice di tutte le attività ci sono i Protocolli d’Intesa firmati fra Regioni e Azienda, volti a favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro attraverso strumenti quali orientamento presso le scuole, apprendistato di primo livello e di alta formazione, formazione continua, formazione tecnica e di specializzazione. Anche i collaboratori dell’azienda sono stati chiamati a partecipare in maniera fattiva a questa missione, oltre a prestare il proprio tempo come formatori, offrendo ai giovani la loro personale esperienza e competenza.

Previsioni del Gruppo Bosch per il 2015
Bosch prevede una crescita di fatturato tra il 3 e il 5 per cento per il 2015. Durante la conferenza stampa di bilancio in Germania, Volkmar Denner, CEO del Gruppo Bosch ha dichiarato “La nostra forza economica e tecnologica nei settori di business già consolidati ci permette di attingere a nuovi segmenti di mercato.” La multinazionale tedesca punta per la crescita delle proprie attività di business su prodotti e servizi interconnessi. “Promuoviamo la connettività in tutti i nostri settori giocando un ruolo attivo nel suo sviluppo” ha aggiunto Denner. Nel 2014 Bosch ha lanciato un’ampia gamma di nuovi prodotti e soluzioni connesse alla rete Internet, dai forni alle soluzioni software per impianti di riscaldamento degli edifici, passando per l’industria e la mobilità connessa. Inoltre, con la completa acquisizione delle società BSH Hausgeräte GmbH e Robert Bosch Au¬tomotive Steering GmbH, Bosch ha rafforzato la propria posizione rispettivamente nel campo della Smart Home e della guida autonoma.