Automobili Lamborghini, Katia Bassi nuovo Chief Marketing Officer e membro del Management Board

Katia-Bassi-Automobili-Lamborghini.jpeg

Automobili Lamborghini annuncia la nomina di Katia Bassi all’interno del suo Management Board con il ruolo di Chief Marketing Officer. Riporterà direttamente al Chairman e Chief Executive Officer dell’Azienda Stefano Domenicali. Con questo incarico, Bassi diventa responsabile globale della direzione strategica del Brand, del Marketing e delle Global Luxury Partnership della Automobili Lamborghisi - SedeCasa di Sant’Agata Bolognese. E’ la prima donna che entra a far parte del Management Board di Lamborghini.

Siamo un team di persone che lavora alla creazione di supersportive esclusive. Vedo la nostra stessa passione e una forte dedizione all’eccellenza in Katia Bassi, ecco perché sono lieto di accoglierla in Azienda“ ha affermato Domenicali.

Sono onorata di entrare a fare parte di Lamborghini – ha dichiarato Katia Bassidi lavorare insieme a Stefano Domenicali e di dare il mio contributo al suo team di professionisti, impegnato nello sviluppo di un percorso strategico per portare l’azienda a nuovi successi. Sono lieta di affrontare questa nuova sfida professionale in una realtà in grande ascesa e ricca di progetti che vedono il cliente al centro“.

Katia Bassi arriva in Automobili Lamborghini dopo l’esperienza in Aston Martin, dove è stata Vice President di Aston Martin Lagonda e Managing Director di AM Brands.  In passato Bassi ha ricoperto posizioni in NBA in Italia, in FC Internazionale e in Ferrari. Il marchio italiano di supersportive sta entrando in una nuova fase della sua storia. Lo scorso anno il fatturato ha superato per la prima volta i 900 milioni di euro e le vendite mondiali sono aumentate del 7% con 3.457 consegne effettuate, crescita registrata per il sesto anno consecutivo. Automobili Lamborghini sta raddoppiando la dimensione del suo sito produttivo a Sant’Agata Bolognese, pronto per l’arrivo del Super SUV Urus nel 2018. La nuova struttura sarà completata a dicembre 2017.

(Redazione)