ACI Sport, CITE, Vallelunga, Pole Position di Ferraresi- Meloni W e Meloni P – Tresoldi

1111143.jpg

Le qualifiche del quinto round del Campionato Italiano Turismo Endurance, in corso nell’autodromo Vallelunga Piero Taruffi, si chiudono nel segno delle BMW M3 della W&D. Grazie al miglior tempo siglato da Matteo Ferraresi nel primo turno in 1’44.086, davanti al compagno Paolo Meloni e la risposta di Max Tresoldi nel secondo, in 1’45.093, davanti a Walter Meloni, la prima fila dei due schieramenti di domani è un monopolio tutto della squadra Sammarinese. Con un passo mai in condizioni di avvicinarsi alla doppia coppia Ferraresi-MeloniW. e Tresoldi-MeloniP., Luigi Moccia ed il capoclassifica Giancarlo Busnelli non sono andati oltre il terzo tempo su di una Seat Leon Cupra SP della DTM parsa soffrire per motricità nel confronto con le trazioni posteriori bavaresi. Il quarto posto sulle due griglie è invece diviso tra le Seat Leon Cupra LR di Matteo e Federico Zangari (Tjemme) e di Montalbano-Verrocchio (PAI), con i fratelli monzesi costretti allo stop nel secondo turno. Sesto e quinto tempo nelle due sessioni per Andrea Mosca (Seat Leon Cup Racer Team Dinamic) che affronterà le gare romane senza il compagno di vettura Mauro Trentin costretto al forfait all’ultimo momento. Doppia pole di Divisione Super 2000, con il settimo e sesto tempo assoluto sulla Renault Clio della LRM, per Raffaele Gurrieri, rivelatosi imprendibile per la concorrenza che solo con Massimo Zanin (BMW 320 Promotorsprt) è riuscita distanziarlo per poco meno di 1 secondo nel primo turno. Particolarmente sfortunato, peraltro, l’avvio di weekend per il capoclassifica Filippo Zanin che non ha potuto fare ingresso in pista per un improvviso problema elettrico sull’altra BMW 320 della Protomotorsport. Qualifiche di apprendimento, invece, per i giornalisti Giovanni Lopes e Lorenzo Baroni sulla Peugeot RCZ R Cup evoluta curata dalla 2T Reglage & Course, mentre i compagni di marchio sulla RCZ Cup seguita da MC Motortecnica, Emiliano Perucca Orfei ed il 17enne pescarese Riccardo Ponzio, hanno guadagnato l’11esimo e settimo posto in griglia. Dopo il decimo posto nel primo turno Alberto e Riccardo Fumagalli, l’altra coppia padre e figlio, al volante della BMW 320 Zerocinque, hanno dovuto dare forfait nel secondo per un problema di surriscaldamento, Massimiliano Chini e Fabio Angelucci (NOS), sull’unica Leon in versione Supercopa dalla nona ed ottava posizione di schieramento. Domani le due gare alle 10.20 (gara 1) e 18.20 (gara 2) entrambe sulla distanza di 48 minuti + 1 giro ed in diretta TV su AutomotoTV (SKY148) e Web su acisportitalia.it.