WSBK, si torna in pista nell’università di Assen – Orari TV

Circuito-di-Assen.jpg
Appena spenti gli echi della gara di Aragon squadre e piloti della Superbike hanno fatto rotta verso l’Olanda dove sulla storica pista di Assen si correrà nel fine settimana la quarta prova del mondiale. Vista l’assenza di una pausa tra i due appuntamenti la situazione a livello regolamentare e tecnico resta invariata ed ogni eventuale intervento in questo senso è rimandato.
BAUTISTA E REA … A PUNTEGGIO PIENO
Ad Aragon Alvaro Bautista ha centrato il terzo ‘triplete’ consecutivo e comanda la classifica del campionato a punteggio pieno. A modo suo anche Jonathan Rea ha raccolto il massimo del bottino portando a casa nove secondi posti, di fatto al momento il miglior risultato possibile contro il binomio italo spagnolo. In un certo senso è come dover stilare due graduatorie distinte, quella assoluta dominata da Bautista e quella dei ‘terrestri’ comandata dal nordirlandese. Ormai i distacchi in classifica iniziano a farsi pesanti, con Rea che resiste al secondo posto staccato già di 39 punti e Lowes, terzo, che ne accusa ben 86 dopo sole tre gare.
DUCATI E BAUTISTA UNA CERTEZZA, REA E LOWES TENGONO A GALLA KAWASAKI E YAMAHA
Nulla da aggiungere sul binomio italo spagnolo, Bautista è indiscutibilmente la certezza su cui Ducati deve puntare. Davies ha mostrato segnali di ripresa ad Aragon dove però il gallese è sempre andato fortissimo, dunque occorre attendere conferme su altri circuiti. Allo stesso modo Jonathan Rea sta facendo la differenza in casa Kawasaki, con una moto che forse è migliorata meno di quanto ci si sarebbe aspettati. Ad Aragon la vera delusione è venuta da Yamaha, il cui pacchetto di mischia stavolta si è dissolto ed il solo Lowes è stato in grado di battersi per le posizioni che contano.
IL CIRCUITO
Anche se nel tempo ha perso in parte la difficoltà e pericolosità originali quello di Assen resta uno dei tracciati più caratteristici ed impegnativi del campionato. Attualmente la pista si sviluppa per 4.555 metri con un rettilineo principale di soli 500 e un totale di 18 curve, 6 a sinistra e 12 a destra. E’ caratterizzata da una parte iniziale piuttosto anonima e poco gradita ai piloti, da un successivo allungo e dalle sezione finale che è quella che più ha conservato lo spirito del vecchio ‘Van Drenthe’ con velocissimi curvoni in appoggio molto impegnativi per pilota e ciclistica della moto. Assen è un circuito di percorrenza, privo di staccate particolarmente violente e ripartenze da bassa velocità e premia soprattutto la guida fluida e scorrevole. Sulla carta una pista molto congeniale alla Kawasaki e che potrebbe creare qualche difficoltà in più a Bautista, ma è quello che ormai si va ripetendo alla vigilia di ogni gara. La vera incognita per il piccolo spagnolo potrebbe essere rappresentata dal meteo, sempre molto variabile da queste parti con elevata probabilità di pioggia, una situazione che ancora Bautista non si è trovato ad affrontare con questa moto.
NEL 2018 VITTORIE DI REA E SYKES
Lo scorso anno la Kawasaki fece bottino pieno ad Assen, vincendo entrambe le gare. Rea si impose in Gara 1 davanti a Van Der Mark e Davies. In Gara 2 fu invece Sykes a dominare precedendo Rea e Van Der Mark, protagonista di un fine settimana molto positivo.
ORARI TV
Le gare di Assen saranno trasmesse in diretta da SKY e TV8 con i seguenti orari :
Programmazione SKY
Sabato 13 Aprile
10:50: Superpole Superbike (inizio 11:00)
11:35: Superpole Supersport (inizio 11:40)
12:15: Superpole Supersport 300
13:45: Pre SBK
14:00: Gara-1 Superbike
14:35: Post SBK
Domenica 14 Aprile
10:45: Pre SBK
11:00: Gara Superpole Superbike
11:20: Post SBK
12:10: Gara Supersport
13:45: Pre SBK
14:00: Gara-2 Superbike
14:35: Post SBK
Programmazione TV8
Sabato 13 Aprile
13:45: Pre SBK
14:00: Gara-1 Superbike
14:35: Post SBK
Domenica 14 Aprile
13:00: Gara Superpole Superbike (differita)
13:45: Pre SBK
14:00: Gara-2 Superbike
14:45: Post SBK
Alfonso Paduano