WSBK, Melandri chiude al comando le libere di Aragon

WSBK-Marco-Melandri-GP-Aragon-2018.jpg
Il meteo incerto affligge anche la Spagna e condiziona in parte lo svolgimento delle sessioni di prove libere, con il turno delle FP2 che è risultato quello decisivo per definire l’accesso diretto alla Superpole 2.

I fantastici quattro al comando, svetta Melandri

Una FP1 bagnata aveva mostrato la voglia di riscatto di Johnny Rea, miglior tempo di sessione davanti a Melandri, Camier ed un sorprendente Michael Ruben Rinaldi. Il campione in carica della Stock 1000 è stato promosso in superbike tra le fila del team Ducati Aruba e prenderà il via nelle tappe europee del mondiale. La FP2 su pista asciutta ristabiliva le gerarchie ma a staccare il miglior tempo era Marco Melandri con 1.50.652 davanti a Johnatan Rea. I due si portavano in vetta alla graduatoria dei tempi sul finire del turno, dopo che per tutta la sessione erano stati Sikes e Davies a contendersi il miglior temo. I primi quattro, Melandri, Rea , Sykes e Davies finivano racchiusi in mezzo secondo. Alle spalle dei ‘fab four’ si piazzavano un ottimo Torres con la MV, poi Fores, Lowes, il debuttante Rinaldi e Lorenzo Savadori che chiudeva la top te. Undicesimo tempo per Davide Giugliano, al rientro nel mondiale in sostituzione dell’infortunato Eugene Laverty con l’Aprilia del team Milwakee. La pioggia tornava nel corso delle FP3 lasciando praticamente congelate la prime dieci posizioni, e dell’unico cambiamento faceva le spese proprio Rinaldi che si vedeva relegare in undcesima posizione dal miglioramento di leon Camier. I dieci piloti che quindi accedono direttamente alla Superpole 2 di domani sono Melandri, Rea, Sykes, Davies, Torres, Lowes, Van Der Mark, Fores, Savadori e Camier.
Alfonso Paduano