World Ducati Week 2016, l’AD di Ducati Motor Holding Claudio Domenicali saluta i Ducatisti

55551.jpg
Sono già tantissimi, e ne stanno per arrivare ancora molti altri, i motociclisti al World Ducati Week 2016 in corso al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” fino a domenica 3 luglio. Il grande raduno internazionale che ogni due anni chiama a raccolta il popolo Ducatista, è stata l’occasione per Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, di comunicare i dati relativi al mercato internazionale e i positivi risultati commerciali che l’Azienda di Borgo Panigale ha ottenuto nei primi sei mesi del 2016. Sono numeri che confermano il positivo trend dell’Azienda di questi ultimi sei anni, in costante fase di crescita e di miglioramento.
“Pur avendo vissuto tutte le otto precedenti edizioni del WDW, essere nuovamente al grande raduno Ducatista è sempre un’emozione diversa e fortissima”, ha detto alla stampa presente all’evento Claudio Domenicali. “Nel 2014 ho partecipato al mio primo WDW come amministratore delegato dell’Azienda. Condividere con migliaia di appassionati una festa come questa mi aveva fatto sentire ancor di più la grande responsabilità che ho nei confronti dei tantissimi Ducatisti che ci rappresentano in tutto il mondo. L’emozione che ho provato questa mattina entrando in circuito –  ha poi continuato l’AD Ducati –  è stata altrettanto forte e mi ha confermato che faccio parte di una Community, di un gruppo di donne e di uomini che lavorano nella stessa Azienda, che condividono con le migliaia di Ducatisti giunti sulla Riviera Romagnola da ogni parte del mondo, l’orgoglio di appartenere a un Marchio storico e prestigioso come Ducati! Non sappiamo ancora quanti partecipanti conterà questa 9a edizione del WDW, ma una cosa è certa – ha concluso il numero uno della Casa di Borgo Panigale -:  a guardare il paddock del Misano World Circuit viene la pelle d’oca! Una distesa di moto, a riprova non soltanto del valore del Marchio, ma anche dell’attaccamento e del rispetto che gli appassionati nutrono verso le nostre moto e tutto l’universo che le circonda. Ci tengo,  infine, a ringraziare tutti quanti – a Borgo Panigale e nei 90 Paesi in tutto il mondo in cui siamo presenti – che contribuiscono a far sì che questo sogno chiamato Ducati sia oggi più bello che mai!”.
In questi ultimi due anni Ducati è cresciuta, è cambiata, si è evoluta seguendo un percorso strategico preciso. Come segno tangibile dell’evoluzione del Marchio ci sono proprio le moto più recenti: l’XDiavel, con cui Ducati è entrata nel mondo del cruiser; la Multistrada 1200 Enduro, nuova proposta in puro stile Ducati nel segmento delle maxi-adventure; il divertente universo Scrambler® che, dopo soltanto un anno  di vita e oltre 25.000 moto vendute, in occasione del WDW2016 celebra già la sua prima reunion internazionale.
L’evento di Misano è stata anche l’occasione per presentare un’anteprima 2017: la nuova Ducati Supersport. Una nuova moto, che i partecipanti del WDW2016 hanno potuto vedere all’interno della “closed room” dedicata e con cui Ducati copre un nuovo 9999segmento non ancora presente nell’attuale gamma. Si tratta di una sportiva stradale, ottima anche per iniziare a entrare nel mondo Ducati, accessibile per facilità di guida, peso, prestazioni e anche prezzo. Motore 4 valvole, cilindrata 937 cc. A questa sorpresa si aggiunge l’unveil di una nuova moto dedicata al 90° Anniversario Ducati (1926-2016), in programma sabato sera 2 luglio sul palco allestito al Santamonica Stadio. Qui si svolgerà anche la presentazione al pubblico dei piloti Ducati Corse e, a seguire, il concerto rock di Piero Pelù. Questi prodotti spiegano la direzione in cui si sta muovendo la Ducati: non soltanto di passione e prestazioni, ma anche attenzione alla sicurezza, alla fruibilità, al divertimento di guida a bassa andatura. Grazie a tutto questo, nei primi sei mesi del 2016 Ducati ha venduto oltre 34.900 moto pari a un incremento del 7% sul 2015, anno record della storia Ducati con 54.800 moto vendute. La costante crescita che ha caratterizzato gli ultimi sei anni conferma la solidità e le grandi opportunità che Ducati può affrontare, guardando con serenità e ottimismo al futuro. Il WDW 2016, infine, registra il 53% di presenze in più rispetto al 2014 dei soci DOC – Desmo Owners Club e un aumento del 51% dei biglietti acquistati in prevendita: una dimostrazione della straordinaria capacità di coinvolgimento dell’Azienda. E poi, i numerosi piloti presenti nel paddock per incontrare i tifosi e confrontarsi nelle gare; Audi, Lamborghini e Volkswagen Veicoli Commerciali presenti con una serie di iniziative a conferma delle sinergie e della all’interno del Gruppo VW. Sponsor importanti, infine, hanno seguito la 9a edizione del raduno Ducatista; partner prestigiosi come TIM, Shell e Termignoni insieme a tanti altri hanno creduto e supportato questa edizione dell’evento. Non solo happening, ma anche attenzione a una gestione sostenibile. Un impegno importante per Ducati e per il suo grande raduno, che ha ricevuto la certificazione ISO 20121 per il Sistema di Gestione Sostenibile degli Eventi: primo esempio di evento sostenibile certificato nell’ambito delle due ruote.
(Redazione/Ducati Press)