TOYOTA presenta, a Umbria Jazz 2015, il secondo appuntamento del “Sensitive Concert”

22221.jpg

Il valore dell’innovazione si unisce alla musica, le emozioni si traducono in suono, vibrazioni e colori, il senso del tatto si trasforma in ToyotaUmbriaJazzCF.LeraPh.-0569melodia per far vivere, con le mani e con gli occhi, la magia del jazz. Questa è la Human Innovation di Toyota, che “ascolta” e si impegna per la società. E questo è il Toyota Sensitive Concert, il progetto dedicato ai sordi che, Toyota Motor Italia sponsor di Umbria Jazz 2015, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi, ha deciso di presentare, in modo coinvolgente e innovativo, per la sua seconda tappa, a tutto il pubblico che parteciperà a Perugia, ai concerti di Stefano Bollani e della Paolo Fresu Bass Bang, domenica 12 luglio a partire dalle ore 21,00 presso l’Arena Santa Giuliana. Il jazz diventa così multisensoriale affidandosi ai colori e alle vibrazioni delle Toyota Sensitive Spheres, grandi sfere reattive luminose che trasformeranno la musica di Bollani e Fresu, in stimoli tattili e visivi. Appoggiando le mani sulle sfere luminose, i sordi possono avvertire differenti vibrazioni che, accompagnate dalle diverse luci colorate, rappresentano le frequenze musicali del concerto generate dagli strumenti a cui sono collegate. Dopo il debutto delle Toyota Sensitive Sphere al Torino Jazz Festival, per venire incontro ulteriormente alle esigenze dei sordi, le sfere sono state modificate e rese ancora più interattive. E’ stata infatti implementata un’ interfaccia di controllo ToyotaUmbriaJazzCF.LeraPh.-0617multicanale, il sound control, che le trasforma in veri e propri dispositivi multimediali interattivi. Attraverso il controllo rotativo (knob), l’utente può così partecipare attivamente all'”ascolto” del brano suonato in quel momento, selezionando quale strumento – o quale tipologia di strumenti – far riprodurre dalla sfera. Ruotando la manopola, la sfera offrirà una reazione immediata cambiando colore e dinamica. Una performance ad alto impatto scenografico, che permette ai sordi di partecipare all’emozione dell’evento, e offre al pubblico nella sua totalità, un concerto ancora più ricco di emozioni. 

L’Umbria Jazz rappresenta per la città di Perugia un momento di grande aggregazione e di forte richiamo culturale per tutti gli appassionati del Jazz e della musica in generale – dichiara Andrea Romizi, sindaco di Perugia. L’edizione di quest’anno sarà arricchita da una novità: il Toyota Sensitive Concert, progetto innovativo multisensoriale in grado di far vivere la musica a chi fino a questo momento ne è rimasto escluso: i sordi. Abbiamo deciso di sostenere Toyota, ideatrice del progetto, per la sua idea di condurre l’innovazione alla portata di tutti, senza escludere nessuno. Sono sicuro che questo evento sarà in grado di unire la nostra città dal punto di vista culturale e artistico, – conclude il Sindaco – rispecchiando sempre di più il valore sociale che si trova alla base della musica e di tutte le manifestazioni artistiche”.

La mission di Toyota è da sempre quella di realizzare e rendere concreta la “Human Innovation”, l’innovazione dedicata al miglioramento della vita delle persone – dichiara Patrizia Brunetti, Direttore Pubbliche Relazioni Toyota Motor Italia. – E’ per questo motivo, che abbiamo deciso di dare vita al progetto del Sensitive Concert e di portarlo avanti, per rispondere sempre di più alle esigenze dei sordi e, in generale di tutti i cittadini. Toyota fa dell’innovazione uno dei pilastri della propria filosofia aziendale. Questo valore aggiunto è evidenziato da tutti gli studi e dalle attività svolte nel campo dell’ibrido e, successivamente, dell’idrogeno, a favore della mobilità sostenibile. Ascoltiamo le esigenze dei nostri clienti e di tutti i cittadini, – conclude Patrizia Brunetti – per migliorare non solo nella produzione delle vetture, ma anche nell’ offrire una diversa qualità di vita. In questo caso, le Sensitives Spheres e le successive implementazioni tecniche interattive apportate, ne sono una testimonianza”.

Siamo felici che Toyota stia proseguendo il progetto del Sensitive Concert per le persone sorde portandolo al prestigioso Festival Umbria Jazz – dichiarato Giuseppe Petrucci Presidente Nazionale ENS un’esperienza che a Torino ci ha consentito di partecipare a un evento musicale come tutti gli altri. Si tratta di un progetto innovativo, che sfrutta a pieno le potenzialità delle nuove tecnologie e non crea divisioni ma unisce le persone in un’esperienza musicale ricca e realmente paritaria. Desidero di nuovo ringraziare Toyota per aver creduto in un progetto socialmente utile e per l’impegno che sta dimostrando nella sua promozione e diffusione”.