Porsche svela a Los Angeles l’ottava generazione di 911

Nuova-Porsche-911-Carrera-4S...jpg

Evento sensazionale a Los Angeles: la Porsche 911 entra nell’ottava generazione. La nuova 911 è stata presentata in anteprima mondiale al Salone dell’automobile di Los Angeles.

La vettura continua a essere il punto di riferimento per sportività ed esclusività. Inequivocabilmente caratterizzata dal DNA stilistico Porsche, con un’estetica molto più muscolosa e un abitacolo caratterizzato da un monitor touch da 10,9 pollici, la nuova 911 si distingue per lo stile senza tempo ma estremamente moderno. L’intelligenza di comandi e telaio e la presenza di sistemi di assistenza innovativi consentono di abbinare le caratteristiche dinamiche senza compromessi che hanno reso famosa questa classica vettura sportiva con motore posteriore e le necessità del mondo digitale.

La prossima generazione di motori turbo flat-six è stata ulteriormente sviluppata ed è più potente che mai, con ben 331 kW (450 CV) nei modelli S. L’efficienza di guida è stata incrementata migliorando il processo di iniezione e grazie alla nuova disposizione dei turbocompressori e del sistema di raffreddamento dell’aria di sovralimentazione. La potenza del motore viene convogliata dalla nuovissima trasmissione a doppia frizione a otto velocità. Altri elementi di spicco sono i nuovi sistemi di assistenza alla guida, tra cui la modalità Porsche Wet che rende ancora più sicura la guida sulle strade bagnate e il Night Vision Assist con termocamera, e una connettività completa, che ora utilizza anche la swarm intelligence. Le caratteristiche della 911 sono completate da tre esclusive offerte digitali: la app Porsche Road Trip per fare viaggi straordinari, l’assistente personale Porsche 360+ e il calcolatore di emissioni Porsche Impact basato sul web per compensare la propria impronta di CO2.

I modelli Carrera S partono da 450 CV

Il motore turbo flat-six della 911 Carrera S* e della 911 Carrera 4S genera ben 331 kW (450 CV), che corrispondono a un aumento di 22 kW (30 CV) rispetto al modello precedente. I due modelli 911 restano al di sotto della soglia dei quattro secondi nell’accelerazione da 0 a 100 km/h: la coupé a trazione posteriore si ferma a 3,7 secondi e la 911 Carrera 4S a trazione integrale addirittura a 3,6 secondi. Ciò significa che entrambe le vetture sono 0,4 secondi più veloci del modello attuale. Questo vantaggio può aumentare di altri 0,2 secondi con lo Sport Chrono Package a richiesta. Le velocità massime sono di 308 km/h (911 Carrera S) e 306 km/h per la versione a trazione integrale. I consumi di carburante (secondo il ciclo NEDC) della 911 Carrera S sono pari a 8,9 l/100 km, mentre la 911 Carrera 4 S registra un dato di 9,0 l/100 km.

Un linguaggio stilistico chiaro, un’identità inconfondibile

Il design della carrozzeria è completamente nuovo ed evidenzia il salto in termini di performance della 911 serie 992. Passaruota significativamente più larghi ospitano ruote anteriori da 20 pollici e ruote posteriori da 21 pollici. Il posteriore adesso presenta la stessa larghezza in tutti i modelli, evidenziando ulteriormente la snellezza della sezione centrale. La carrozzeria nella parte anteriore è più larga di 45 mm. Le maniglie elettriche a scomparsa sono integrate a filo nelle portiere, a sottolineare il profilo della fiancata, rastremato e fluido. Tra i nuovi gruppi ottici anteriori a LED, il cofano è profondamente ribassato e ricorda il design delle prime generazioni di 911. Il posteriore è dominato su tutti i modelli dallo spoiler a regolazione variabile, significativamente più largo, e dalla elegante barra luminosa continua. A parte le sezioni anteriori e posteriori, l’intera carrozzeria è realizzata in alluminio.

L’abitacolo è completamente nuovo e si caratterizza per le linee nette e tese del cruscotto con la strumentazione incassata. I modelli 911 dagli anni Settanta del secolo scorso sono stati la principale fonte di ispirazione. Accanto al contagiri centrale, tipicamente Porsche, due sottili schermi senza cornice forniscono le informazioni al guidatore. Lo schermo centrale del PCM adesso è di ben 10,9 pollici e può essere gestito velocemente e senza distrarsi grazie alla nuova architettura. Al di sotto si trova una centralina compatta con cinque tasti che consentono di accedere direttamente a importanti funzioni del veicolo. Dal punto di vista della digitalizzazione, la 911 fa un passo verso il futuro con la connettività permanente, nuove funzioni e nuovi servizi. Il PCM di serie comprende il navigatore online basato su dati di tipo swarm e il sistema Porsche Connect Plus.

I nuovi sistemi di assistenza aumentano sicurezza e comfort

In anteprima mondiale, Porsche ha sviluppato la modalità Wet, che fa parte della dotazione di serie. Questa funzione rileva la quantità di acqua sulla strada, predispone di conseguenza i sistemi di controllo e avvisa il guidatore, che può impostare il veicolo in modo da dare particolare rilievo alla sicurezza, semplicemente premendo un tasto o utilizzando il selettore sul volante (Sport Chrono Package). Il sistema di allerta e di assistenza alla frenata, anch’esso montato di serie, rileva il rischio di urti con oggetti in movimento e inizia la frenata di emergenza se necessario. Il sistema Night Vision Assist con termocamera è disponibile per la prima volta a richiesta sulla 911. Il cruise control adattivo a richiesta comprende il controllo automatico della distanza, la funzione stop-and-go, la protezione dei passeggeri e l’innovativa funzione autonoma Emergency Assist. La 911 Carrera S viene offerta a partire da 123.999 euro in Italia e la 911 Carrera 4S a partire da 132.051 euro, inclusa IVA e dotazioni specifiche. I nuovi modelli sono già ordinabili.

Applicazioni digitali: “Road Trip”, “360+” ed “Impact” 

“Porsche Road Trip” aiuta gli amanti dell’automobile a progettare, organizzare e gestire viaggi speciali. I percorsi proposti comprendono alloggi esclusivi, consigli sui ristoranti, punti di interesse e punti panoramici lungo il tragitto. L’obiettivo di “Porsche 360+” è quello di permettere al cliente di godere dell’esperienza Porsche anche quando non si trova a bordo della propria vettura; il nucleo di “Porsche 360+” è un assistente personale lifestyle disponibile 24 ore su 24. L’assistente facilita la vita quotidiana offrendo esperienze esclusive.

“Porsche Impact” è un calcolatore di emissioni. Calcola i contributi che i clienti Porsche possono versare per compensare la propria impronta di CO2. Possono scegliere essi stessi i progetti certificati internazionalmente sul clima in cui investire. I progetti disponibili riguardano tutto il mondo e si concentrano sull’energia eolica, idroelettrica e solare, oltre che sulla protezione delle foreste.

(Uff stampa Porsche Italia)