Le nuove sfide tecnologiche per la sicurezza, dall’utilizzo dei Droni alla Cyber Security

15000.jpg
11000

Dott. Giuseppe Di Somma

Un titolo che rivela solo in parte il valore e la grandezza degli argomenti trattati Sabato 12 Settembre, nell’ambito del convegno tenutosi a Napoli presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte e organizzato dall’Associazione Internazionale C.I.F.I.T., acronimo di Criminology International Forensic Investigation Technologies. La C.I.F.I.T., presieduta da Giuseppe Di Somma, è un’associazione di professionisti estremamente qualificati nata con il preciso scopo di essere di supporto a privati e ad Enti pubblici, attraverso i propri servizi di consulenza nella formazione e nell’applicazione delle norme in materia di analisi forense, criminologia, scienza dell’investigazione e della sicurezza, relativamente alle tematiche, nonché problematiche, connesse alle suddette scienze. I “Droni” e i loro molteplici utilizzi hanno offerto lo spunto ai relatori intervenuti al convegno per argomentare sui decisi passi avanti compiuti dalla tecnologia in questo settore e soffermarsi sui delicati aspetti riguardanti la sicurezza informatica. Prima di proseguire cerchiamo di capire cos’è un Drone e quali sono i suoi utilizzi più comuni. I Droni sono degli aeromobili a pilotaggio remoto (A.P.R.) che, per semplificare, utilizzando una terminologia ormai desueta, potremo definire velivoli telecomandati. Nati per un uso esclusivamente militare oggi i Droni vengono utilizzati anche per applicazioni civili, come il monitoraggio dei territori, le operazioni di prevenzione e intervento in emergenze da incendi, in agricoltura e, più in generale, in tutte quelle circostanze e missioni in cui si metterebbe a repentaglio la vita umana, con costi sicuramente inferiori rispetto alle missioni eseguite con velivoli tradizionali. Sono aeromobili e in quanto tali disciplinati dall’art. 743 del Codice della Navigazione che cita:

per aeromobile si intende ogni macchina destinata al trasporto per aria di persone o cose. Sono altresì considerati aeromobili i mezzi aerei a pilotaggio remoto, definiti come tali dalle leggi speciali, dai regolamenti dell’ENAC e dai decreti del Ministero della Difesa, per quelli militari”.

Ma ritorniamo al Convegno che ha avuto inizio di buon mattino, alle ore 09,00, anche se lo start ufficiale è stato dato intorno alle 10,30 per le avverse condizioni meteo che hanno condizionato le prime ore della giornata, dunque anche l’orario d’arrivo di alcuni illustri relatori. Il dibattito è stato moderato dall’Avv. Maurizio Rossi che, tenendo fede alla scaletta del programma, ha presentato, 7777dopo una breve ma esaustiva introduzione degli argomenti, i singoli oratori presenti. All’appuntamento hanno preso parte espositori dall’elevato profilo professionale mentre tra il pubblico erano presenti molte uniformi appartenenti all’Arma dei Carabinieri, dell’Esercito e della Polizia, oltre ad una nutrita rappresentanza di operatori di settore. Sono intervenuti al dibattito: il Dott. Massimo Della Valle, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, il Dott.Giuseppe di Somma, Presidente di C.I.F.I.T. – che ha relazionatosull’utilizzo dei Droni – , l’Ing.Andrea Maccapani, Selex ES Italy – ha evidenziato i traguardiraggiunti da tali tecnologie -, il Dott. Vergemino Testa, esperto Criminalista – l’uso dei Dronisulla scena del crimine -, il Dott. Ciro Punzo, Prof. A.C. Diritto Internazionale – ha reso noto lenuove regolamentazioni ENAC -, Il Prof. Avv. Severino Nappi (Assessore al lavoro, formazione e orientamento professionale), in rappresentanza della Regione Campania, il Prof Ing. Sergio Vetrella (Assessore ai Trasporti e Mobilità) della Regione Campania , il Presidente dell’AFCEA Naples Chapter, B. Generale (aus) Dario Nicolella. 8888Le nuove tecnologie applicate al mondo degli A.P.R. hanno dunque catalizzato l’attenzione del pubblico presente che ha così potuto apprezzare, anche grazie alla proiezione di video, i progressi compiuti dalle Aziende italiane direttamente coinvolte nel settore. E visto inoltre, come in un salto nel futuro, i nuovi scenari – solo fino a pochi anni fa impensabili – che questa new technology può favorire, in un momento di regresso economico del nostro Paese, offrendo nuove opportunità di lavoro. Il Convegno è terminato alle 13,30. Le telecamere di Motor & Fashion Magazine hanno ripreso l’intero evento ed intervistato alcuni tra i relatori presenti (lo special nella prossima puntata di M&F su NapoliTivù) tra questi, il Dott. Giuseppe Di Somma, Presidente CIFIT, che ha risposto ad alcune domande. Riportiamo poche battute:  

M&F : Dott. Di Somma, ci commenti in poche parole l’incontro odierno.

Dr Di Somma: non è facile commentare in poche parole il valore espresso oggi dal convegno, posso solo dirvi che grazie al notevole interesse mostrato dal pubblico presente per tutti gli interventi dei prestigiosi oratori che hanno partecipato al dibattito, direttamente coinvolti nelle attività di ricerca sui Droni e sulla Cyber Security, spero sia stata fatta luce sui notevoli progressi compiuti da queste nuove forme di tecnologia nelle diverse aree in cui possono trovare applicazione – e poi continua – senza dimenticare che in questo momento possono concorrere a creare i presupposti per nuove opportunità di lavoro.

In basso una breve gallery fotografica :

14000 13000 12000 10000 9999 6666 5555 4444 3333       2222