Nuova Rolls Royce Phantom: l’auto di lusso più ambita al mondo

112.jpg

“Fin dal suo debutto nel 1925, la Rolls-Royce Phantom è stata la scelta preferenziale degli uomini e delle donne più influenti e potenti al mondo e, di conseguenza, una presenza costante nei momenti più epocali della storia. Ora si apre un nuovo capitolo 113della storia di Rolls-Royce, in cui la Nuova Phantom sarà un faro per il segmento del lusso globale. È una creazione di grande bellezza e potenza, simbolo autorevole di ricchezza e di successo. È un’icona e un’opera d’arte che soddisfa i desideri personali di ciascuno dei nostri clienti”, Torsten Müller-Ötvös, Amministratore delegato, Rolls-Royce Motor Cars.  

Colpo d’occhio sulla Nuova Phantom 

Un’interpretazione interamente nuova e contemporanea del DNA della Rolls-Royce Phantom 

  • L’inedita “Architettura del Lusso” in alluminio alla base della nuova Phantom assicura la continuità di struttura e proporzioni della tradizione Rolls-Royce, portando allo stesso tempo a un nuovo livello il tipico effetto “tappeto volante” – in quanto più leggera, più rigida, più silenziosa e tecnologicamente più avanzata. 
  • “The Embrace” esalta la sensazione di straordinarietà e naturalezza che si prova entrando nella Nuova Phantom. Quando il cliente si accomoda nell’auto, un assistente o un addetto al parcheggio sfiora il sensore posto sulla maniglia della portiera, che si chiude delicatamente da sola, avvolgendo l’occupante nell’esclusivo abbraccio di “The Embrace”. 
  • “The Suite” ridefinisce il comfort e la raffinatezza degli interni Rolls-Royce – già standard di riferimento per qualsiasi mezzo di trasporto.
  • “The Gallery” è un nuovo concetto di lusso senza precedenti. Per la prima volta dopo 100 anni, il cruscotto dell’auto è stato reinterpretato, e i clienti potranno commissionare un’opera d’arte realmente personalizzata, per ricoprire The Gallery in tutta la sua ampiezza all’interno della loro Nuova Phantom.
  • Il nuovissimo motore V12 twin-turbo da 6,75 litri è il silenzioso cuore pulsante della Nuova Phantom.
  • La Nuova Phantom è la Rolls-Royce più tecnologicamente avanzata di sempre.

Introduzione

Dal momento in cui Sir Henry Royce lanciò la Rolls-Royce Phantom nel 1925, questa vettura è stata giudicata dagli esperti “la migliore automobile al mondo”. Come tale, ha accompagnato alcuni degli uomini e delle donne più influenti e potenti al mondo verso i più importanti momenti storici degli ultimi 92 anni. Ogni nuova Phantom apparsa successivamente ha mantenuto con successo il titolo di “migliore automobile al mondo”, risultato della continua ricerca, da parte di Rolls-Royce, della perfezione, progettazione visionaria, impatto estetico e perfetta comprensione di come deve essere 114l’articolo di lusso più ambito al mondo. Molto semplicemente, Rolls-Royce ha portato avanti per quasi un secolo la sua opera di innovazione, per fissare criteri di riferimento e soddisfare anche i clienti più esigenti nel segmento del lusso. Oggi, l’asticella verrà alzata ulteriormente con l’arrivo della Nuova Phantom – l’ottava generazione di questo straordinario modello. Rolls-Royce non ha voluto limitarsi a lanciare un’automobile che è un’interpretazione assolutamente contemporanea del DNA della Phantom e un vero e proprio tour de force tecnologico, ma ha rivoluzionato il settore automobilistico di altissima gamma, abbandonando lo status quo delle piattaforme condivise per proporre un modello di business in fascia lusso completamente nuovo. Oggi si apre il prossimo capitolo della storia di Rolls-Royce, in cui la Nuova Phantom sarà un faro per il segmento del lusso globale.

Peter Schwarzenbauer, presidente di Rolls-Royce e consigliere del Gruppo BMW, ha dichiarato: “L’introduzione globale di una nuova Rolls-Royce è sempre un momento molto speciale all’interno del Gruppo BMW. Questa particolare occasione è ancora più speciale perché lanciamo una Phantom completamente nuova, l’ammiraglia del marchio Rolls-Royce e il prodotto di lusso più importante al mondo. La Nuova Phantom è una forte dichiarazione di intenti in termini di progettazione, tecnica e competenza nella personalizzazione, e sono felice delle reazioni che abbiamo ricevuto dai nostri numerosi, esigentissimi clienti in tutto il mondo. Il Gruppo BMW continuerà a impegnarsi al massimo per il futuro di Rolls-Royce Motor Cars ed è orgoglioso dei tanti successi conseguiti dal marchio dopo la sua acquisizione”.

La Genesi della Nuova Phantom

Contrariamente alle modalità con le quali le altre case costruttrici della fascia lusso stanno tentando di realizzare economie di scala, condividendo piattaforme con i produttori del segmento mass market, Rolls-Royce ha concluso che in futuro, la vera esclusività coinciderà con la produzione di piccoli volumi di una “Architettura del Lusso” dedicata.

Questa presa di coscienza è stata un momento illuminante che ha fatto chiarezza sul destino di Rolls-Royce“, precisa Torsten Müller-Ötvös, Amministratore Delegato di Rolls-Royce Motor Cars. “Ciascuno dei nostri clienti – veri esperti del lusso estremo – ci chiedeva qualcosa di sempre più, e non sempre meno, personalizzato. Eravamo determinati ad accontentarli“.

Un elemento essenziale per consentire a Rolls-Royce di realizzare la propria visione, confermandosi il marchio di lusso leader a livello mondiale, sia oggi che in futuro, è un’architettura di base comune a tutta la famiglia Rolls-Royce“, ha commentato Philip Koehn, Ingegnere Capo. “L’Architettura del Lusso sarà peculiare di ogni futura Rolls-Royce, e non soltanto della Nuova Phantom. La Progetto Cullinan e successivamente, anche le Ghost, Wraith e Dawn saranno caratterizzate da 115questa architettura, che coinvolgerà anche progetti di carrozzeria futuri“.

L’architettura space-frame della Phantom VII è stata un’ottima ispirazione e punto di partenza, ma abbiamo voluto fare molto di più“, ha aggiunto Giles Taylor, Responsabile del Design. “L’Architettura del Lusso mi offre una base per riuscire a tutelare senza compromessi la tradizione e l’integrità del marchio Rolls-Royce. A partire dalla Nuova Phantom, posso disporre di una piattaforma dalla quale partire per creare una futura gamma di vere Rolls-Royce. In sostanza, si tratta di un unico, grande progetto per l’evoluzione della carrozzeria“.

Il nostro approccio è stato quello di costruire rapporti a lungo termine con i piccoli fornitori a conduzione familiare che si dedicheranno a noi, concedendoci molta più attenzione e di conseguenza ottenendo risultati idonei a soddisfare aspettative di qualità molto superiori a quelle di qualsiasi altra casa automobilistica“, ha aggiunto Koehn. “Questa modalità operativa è assolutamente inedita e rivoluzionaria per un marchio che opera all’interno di un grande gruppo automobilistico“.

Che cos’è l’Architettura del Lusso?

L’Architettura del Lusso è una struttura di tipo space-frame interamente in alluminio, progettata dai tecnici Rolls-Royce per ogni futura Rolls-Royce, a cominciare dalla Nuova Phantom. Nessuna futura Rolls-Royce, dunque, sarà dotata di un telaio monoscocca come quello usato dai produttori del segmento mass market e anche da alcuni marchi di mass-luxury. Si tratta di un approccio realmente rivoluzionario per l’industria motoristica, dettato dalla posizione occupata da Rolls-Royce come casa di lusso nel settore automotive. La maggior parte dei cosiddetti produttori di lusso, infatti, si limita alla condivisione di singole piattaforme in settori specifici con marchi di massa che le utilizzano, ad esempio, per le loro proposte SUV o GT, scendendo così a compromessi inaccettabili. Compromessi che Rolls-Royce, invece, non accetta: per questo utilizzerà esclusivamente la propria architettura per tutti i suoi modelli, in qualunque settore. La struttura è stata progettata e realizzata dal basso verso l’alto, per poter essere adattabile in base alle dimensioni e ai requisiti di peso di modelli Rolls-Royce futuri diversi, compresi quelli con differenti sistemi di propulsione, trazione e controllo, per facilitare lo sviluppo futuro a lungo termine del prodotto. Più rigida di circa il 30 per cento rispetto all’architettura space-frame su cui poggiava la Phantom VII, la nuova struttura è il cuore dell’esperienza offerta dalla prossima generazione di Rolls-Royce in termini di comfort di marcia, comfort acustico, comfort di seduta, presenza esterna e spazio interno.

Progettazione di un moderno capolavoro

La Nuova Phantom sarà la prima di una nuova generazione di Rolls-Royce a trarre vantaggio dalla creazione dell’Architettura del Lusso. Questa nuova architettura sarà il fondamento sul quale l’ottava generazione di Phantom riaffermerà la sua posizione di “migliore auto al mondo”, riprendendo i principi di base più validi e rendendoli ancora migliori. I principali 116grandi vantaggi della nuova architettura della Nuova Phantom sono la leggerezza, la maggiore rigidità, l’efficiente produzione di scocche standard e “Extended Wheelbase” a interasse maggiorato, oltre a un design senza compromessi per le superfici esterne. La nuovissima struttura space-frame interamente in alluminio offre una straordinaria rigidità della scocca per prestazioni eccezionali, al vertice della categoria, risultando al tempo stesso più leggera. Infatti, la Nuova Phantom è più rigida del 30 per cento rispetto al modello che l’ha preceduta, e garantisce pertanto un migliore comfort di guida. Ad accompagnare la maggiore rigidità della piattaforma space-frame c’è un telaio di classe superiore, ad elevato comfort, con sospensioni pneumatiche e sistemi di controllo all’avanguardia, che garantisce una guida fluida e una maneggevolezza senza pari e prestazioni ottimali in termini di comfort anti-vibrazioni. Il nuovo asse anteriore con doppi bracci oscillanti e l’asse posteriore a 5 bracci offrono livelli incredibili di controllo sulle sollecitazioni di rollio e di taglio, garantendo un’agilità e una stabilità straordinarie, grazie anche all’introduzione delle quattro ruote sterzanti, per consentire al passeggero di affrontare indisturbato qualsiasi condizione di guida. Il celebre “effetto tappeto volante”, tipico di Rolls-Royce, è stato inoltre migliorato grazie alla nuova architettura più leggera e all’ultima generazione di sospensioni pneumatiche auto-livellanti. Il controllo delle sospensioni effettua milioni di calcoli al secondo, adeguando continuamente il sistema di regolazione elettronico degli ammortizzatori in risposta all’accelerazione di ruote e scocca, agli input del sistema sterzante e alle informazioni provenienti dalla videocamera. Inoltre, il Portabandiera – elemento evocativo degli uomini che un tempo, erano obbligati per legge a precedere le prime vetture della storia, portando una bandiera rossa – integra un sistema di telecamere stereo incorporato nel parabrezza per visualizzare la strada da percorrere, regolando le sospensioni in maniera proattiva e non reattiva fino a 100 km/h.  

L’automobile più silenziosa al mondo

Sforzi incalcolabili sono stati dedicati alla creazione dell’automobile “più silenziosa del mondo”, grazie a vetri a doppio strato da 6 mm in tutta la vettura, a oltre 130 kg di materiale di isolamento acustico, ai giunti in fusione di alluminio più grandi di sempre integrati nella fase body-in-white per migliorare le prestazioni fonoisolanti e all’utilizzo di materiali ad alto assorbimento. All’attenuazione del rumore stradale contribuisce anche l’impiego di lega a doppia pelle in alcune aree del pavimento e delle paratie della struttura space-frame – caratteristica esclusiva della Nuova Phantom. L’efficienza dell’isolamento acustico è stata potenziata mediante l’inserimento di strati di feltro e materiale espanso ad alta densità tra le pelli, per ottenere un fonoisolamento senza precedenti nell’industria automobilistica. Inoltre, elevati livelli di assorbimento nel cielo interno, nelle portiere e nel vano portabagagli contribuiscono ulteriormente all’isolamento e alla riduzione del riverbero. Rolls-Royce ha inoltre lavorato in stretta sinergia con il suo fornitore per creare gli pneumatici “Silent-Seal”, caratterizzati da un esclusivo strato di materiale espanso interno per eliminare la rumorosità tipica della cavità degli pneumatici e ridurre il rumore complessivo di 9 db: ciò significa che ogni conversazione all’interno della vettura è perfettamente udibile senza sforzo. Nel complesso, si è ottenuto un perfetto isolamento a 360°: l’automobile è del 10% circa più silenziosa del modello precedente alla velocità di 100 km/h. Quando del suono di Rolls-Royce hanno verificato i risultati dei test su strada e relativi alle vibrazioni, i livelli di rumorosità erano talmente bassi che si è provveduto a controllare che la strumentazione fosse stata tarata correttamente!  

Il cuore di ogni Rolls-Royce – lo straordinario V12, reinventato

Nel cuore di ogni moderna Rolls-Royce si trova un potente motore V12. Agli albori di questo nuovo capitolo della storia della casa, oltre alla creazione dell’Architettura del Lusso, la Nuova Phantom è stata dotata anche di un motore completamente nuovo. Poiché l’obiettivo era la creazione dell’auto più silenziosa al mondo, era richiesto anche un motore completamente silenzioso, ovvero 117con maggiore erogazione ai bassi regimi, in grado di garantire questo risultato. Il propulsore progettato per la Nuova Phantom è perciò un V12 da 6,75 litri totalmente rinnovato, che ha preso il posto del precedente motore aspirato V12. Il nuovo motore Phantom V12 utilizza due turbocompressori che contribuiscono a un’uscita di coppia ai bassi giri da 900 Nm ad appena 1.700 giri/min, erogando inoltre una potenza da 563 BHP o 420 kW, con conseguente regolarità della marcia a bassa velocità associata a un fluido incremento della potenza nelle occasioni in cui ciò è richiesto. L’integrazione della trasmissione a guida satellitare (Satellite Aided Transmission, SAT), associata al cambio ZF a 8 velocità, consente inoltre al conducente di farsi trovare pronto per qualsiasi condizione stradale.  

La Rolls-Royce più tecnologicamente avanzata di sempre

Un altro standard di riferimento è rappresentato dall’architettura elettronica della Nuova Phantom, il componente di maggiori dimensioni di sempre prodotto in tutto il Gruppo BMW, e non soltanto da Rolls-Royce, che contribuisce a fare della Nuova Phantom la Rolls-Royce più tecnologicamente avanzata in assoluto. Questo “sistema nervoso centrale” collega e comanda i vari sistemi intelligenti della Nuova Phantom, facendone l’automobile di lusso più altamente tecnologica oggi disponibile. Ecco soltanto alcuni dei sistemi di assistenza a bordo della Nuova Phantom: Alertness Assistant per la verifica dello stato vigile del guidatore, un sistema a 4 telecamere con vista panoramica, visibilità completa compresa la visione dall’alto Helicopter View, visione notturna e Vision Assist, Active Cruise Control, avviso di collisione, segnalazione pedoni, Cross Traffic Warning per il controllo del traffico alle spalle del veicolo, avviso di abbandono di corsia e cambio di corsia, display frontale 7×3 ad alta risoluzione leader del settore, hotspot WiFi e, naturalmente, i più recenti sistemi di navigazione e intrattenimento.

Nuova Phantom – Un capolavoro di design contemporaneo

Phantom è sinonimo di grande stile ottenuto con naturalezza, è un modello storico che occupa uno spazio rarefatto nella costellazione del lusso e che evoca una rara, particolarissima magia. La Nuova Phantom è un omaggio a un’illustre tradizione di design, e una presenza moderna e rivitalizzata che inaugura una nuova era della progettazione Rolls-Royce “, Giles Taylor, Direttore del Design, Rolls-Royce Motor Cars

Prima Rolls-Royce ad integrare la nuova Architettura del Lusso, la Nuova Phantom offre un’interpretazione completamente inedita e contemporanea del DNA della Phantom, che porta la presenza iconica del modello a nuovi livelli grazie a una maggiore eleganza delle linee, garantendo stabilità ed equilibrio ad alta velocità e un arrivo in grande stile. Al primo sguardo, la Nuova Phantom si distingue per la sua purezza. Grazie alla nuova Architettura del Lusso e ai nuovi processi costruttivi, la giunzione di precisione degli elementi della scocca assicura la presenza di pochissimi giunti visibili tra i pannelli, tanto che la Nuova Phantom sembra ricavata da un monoblocco di alluminio. Un vero trionfo per i reparti di progettazione e di engineering, che hanno operato in stretta sinergia per dare vita a uno straordinario capolavoro. La prima impressione rivela immediatamente una radicale rivisitazione contemporanea della Phantom, attraverso la reinterpretazione della griglia Pantheon, elemento centrale del design.Lagriglia, fortemente iconica, è posizionata più in alto rispetto a quella dell’odierna Phantom VII, e ciò ha determinato anche il collocamento dello Spirit of Ecstasy più in alto di circa un centimetro. Richiama il design futuristico già accennato dalla griglia del concept VISION NEXT 100 – 103EX dello scorso anno, ma è anche influenzata dalla Silver Cloud con carrozzeria James Young. Tuttavia, a differenza della 103EX e di tutte le Phantom precedenti, la griglia della Nuova Phantom è, per la prima volta, integrata nella carrozzeria. L’effetto che ne risulta è un design più pulito e lineare, che si distingue per modernità ed essenzialità, fungendo da iconico, potente punto di connessione e di partenza per tutte le linee della Nuova Phantom. Inoltre, una nuova grafica dedicata conferisce un aspetto sicuro e assertivo ai proiettori frontali, con interni smerigliati per un look fresco e aperto che ospitano un espressivo anello di luci diurne e il sistema di illuminazione laser più avanzato del mondo automotive, che nelle ore notturne proietta sulla strada un fascio di luce a una distanza di 600 metri. L’effetto fluido è ottenuto grazie alla lavorazione artigianale di straordinari materiali originali e a pieghe discrete ricavate nella carrozzeria. La linea principale, che va dalla parte frontale al posteriore, inizia dall’interno del bordo superiore della griglia e prosegue verso l’esterno lungo la scocca fino al retro, esaltando il dinamismo della Nuova Phantom, mentre la wing line anteriore termina appena dopo la maniglia della portiera, suggerendo ritmo e fluidità. La griglia stessa è realizzata in acciaio inossidabile lucidato a mano, un materiale che sottolinea la natura preziosa e senza tempo della nuova Phantom e la sua architettura moderna attraverso l’uso di un materiale visivamente caldo e altamente tattile. Partendo dalle estremità superiori della griglia, le bande in acciaio inox lucidato si incurvano lungo i bordi superiori del cofano e intorno al perimetro del parabrezza,accentuando la lunghezza del cofano e favorendo la perfetta fusione delle linee dell’abitacolo con il volume inferiore, creando un effetto che appare modellato dal vento. Nella vista laterale, la Nuova Phantom sfoggia le iconiche proporzioni 2:1 che hanno conquistato i tanti ammiratori di ogni generazione di Phantom, con un frontale corto e un lungo sbalzo posteriore, un profilo verticale all’anteriore e fluente sul retro. Le linee del posteriore dell’automobile, nella vista laterale, seguono un andamento circolare verso la waft line e spingono lo sguardo all’indietro secondo una traiettoria che passa per la ruota anteriore. Il più grande blocco unico di acciaio inossidabile lucidato a mano presente su un’automobile è l’elemento di finitura laterale del telaio della Nuova Phantom. Accentua splendidamente l’elegante assetto dell’auto e aggiunge all’estetica un tocco morbido e arrotondato, consentendo di mantenere l’iconico ampio montante posteriore per garantire la riservatezza, mentre lo sguardo è libero di scorrere verso il retro. Inoltre, sulla soglia della Phantom Extended Wheelbase è inserita una singola banda identificativa in acciaio inox lucidato.

Il profilo laterale della Phantom ricorda per eleganza la Phantom V. Separando la wing line anteriore dalla linea di cintura, viene introdotta un’idea di movimento; la linea ritorna poi, seguendo un andamento circolare, verso la parte sottostante della vettura, a evidenziarne la leggerezza e agilità“, ha commentato Taylor.

La parte posteriore della Nuova Phantom è ricca di movimento, in quanto il design riprende le belle linee fluenti delle Phantom degli anni Cinquanta e Sessanta. Il vetro posteriore, definito anche in questo caso da una cornice in acciaio inox di impeccabile fattura, è più rastremato e le linee posteriori sono più pulite rispetto al modello precedente, mentre una leggera dentellatura è prevista nella linea posteriore del tetto in corrispondenza dello spazio per la testa dell’occupante. Lo sguardo è attratto anche centralmente grazie all’estremità posteriore pulita e rastremata, realizzata in alluminio superformato per garantire superfici senza giunzioni e linee del paraurti filanti intorno alla grafica dei gruppi ottici posteriori. Sottili increspature sulla copertura del baule rievocano i portabagagli ben pronunciati dei modelli Phantom precedenti e confluiscono nella importante finitura del baule. Questo elemento, anch’esso in acciaio inossidabile, riecheggia la griglia anteriore, consentendo allo stesso tempo di allontanare elegantemente il flusso d’aria dal posteriore dell’auto. Anche il gruppo ottico posteriore è impreziosito con squisita precisione da incisioni con il celebre logo della Doppia R. L’acciaio inossidabile lucidato a mano è utilizzato anche per i punti di primo contatto della Nuova Phantom – le maniglie sulle iconiche coach door ad apertura inversa. In controtendenza rispetto al trend attuale, che vuole maniglie occultate e inconsistenti, Rolls-Royce sa che poter impugnare saldamente la maniglia di una portiera Rolls-Royce è una quotidiana, fondamentale esperienza fisica per i proprietari dell’auto e la sensazione comunicata alla mano da questo bel materiale è per loro altamente gratificante. L’ultima impressione visiva della Phantom è data dalle sue ruote, che naturalmente sono conformi alla straordinaria media dimensionale tipica della progettazione Rolls-Royce. Il modello è dotato dei cerchi in lega pregiata più grandi mai montati su una Rolls-Royce, essenziali per comunicare la sensazione di planare sul terreno. Con un diametro di 22 pollici, una volta montati sugli pneumatici con esclusiva tecnologia Seal, garantiscono l’effetto Tappeto Volante a livelli mai sperimentati prima su una Rolls-Royce.  

Phantom: l’articolo di lusso più ambito al mondo

Salire a bordo della Nuova Phantom è già di per sé un’esperienza che ha il sapore delle grandi occasioni. Le portiere “coach door” sono aperte: si tratta solo di decidere se guidare o affidarsi a uno chauffeur. Quando il cliente si accomoda nell’auto, un assistente o un addetto al parcheggio sfiora il sensore posto sulla maniglia della portiera. Questa si chiude delicatamente da sola, avvolgendo l’occupante nell’esclusivo ‘The Embrace’, l’abbraccio dell’oggetto di lusso più ambito al mondo. ‘The Embrace’ è fondamentale per l’esperienza del passeggero sul sedile posteriore e per apprezzare al massimo la Nuova Phantom. Esso infatti ridefinisce il significato di comfort e raffinatezza Rolls-Royce – già in precedenza lo standard di riferimento per qualsiasi altra casa costruttrice – e crea un ambiente rilassante, coccolando l’occupante grazie all’uso di materiali pregiati, mentre tutte e quattro le portiere, dotate di questa nuova tecnologia, si chiudono proteggendolo. Le porte posteriori e ora anche quelle anteriori possono essere chiuse senza sforzo anche dall’interno. ‘The Embrace’ fa parte della visione di Giles Taylor, ispirata dalla sua precedente creazione, la 103EX. Lo spirito della 103EX è fortemente evocato dal design futuristico degli interni della Nuova Phantom, vero e proprio scrigno mobile dove nulla disturba la calma e la tranquillità. La tecnologia è nascosta finché non viene richiesta, gli spazi e le superfici sono puliti, e l’occhio indugia soltanto sulla bellezza, come in una galleria d’arte. Come è lecito aspettarsi da una Rolls-Royce, l’ambiente interno è stato realizzato impiegando i materiali più preziosi e contemporanei. Inaspettata è invece la sensazione di leggerezza e semplicità, un’eleganza ottenuta con perfetta naturalezza. Dalla sua posizione sui sedili posteriori curati in ogni dettaglio, l’occupante viene trasportato in un silenzio quasi perfetto, come se si trovasse su un cuscino d’aria, grazie al comfort di guida e acustico ancora migliorati. Se si ha bisogno di uno spazio dove riflettere su questioni importanti o semplicemente per perdersi nei propri pensieri, lo Starlight Headliner della Nuova Phantom, il più grande cielo stellato interno mai visto in una Rolls-Royce, aiuterà a far correre l’immaginazione. La pannellatura in legno superlucidato, che comunica squisite sensazioni tattili e può essere commissionata per gli interni delle portiere, per la consolle centrale, per il cruscotto e per i tavolini da pic-nic, avvolge il passeggero nei materiali più belli e autentici. Le linee della parte anteriore dell’interno sono inclinate in avanti, a suggerire una progressione, mentre, per contrasto, le portiere posteriori sono inclinate all’indietro, conferendo un tocco rilassato alla parte posteriore dell’abitacolo. Per il design dei braccioli, ci si è fortemente ispirati agli yacht J-Class. Il tensionamento e lo “scafo” di questi elementi derivano direttamente da queste grandi imbarcazioni a vela. È stata rinnovata anche la scolpitura dei sedili, realizzati a mano per offrire un comfort ancora superiore. Essi si distinguono per un deciso elemento orizzontale che attraversa la parte superiore del sedile, conferendo una sensazione di ampiezza, comfort e presenza, mentre, visivamente, sono messi in risalto da un’interpretazione verticale degli elementi decorativi a “proiettile” già visti sulle Wraith e Dawn.  La configurazione dei rivestimenti in legno sul retro dei sedili anteriori è stata chiaramente influenzata dalla famosa poltrona Lounge Chair di Eames del 1956, un oggetto di design tanto apprezzato dalla clientela della fascia lusso da far parte dell’esposizione permanente del New York Museum of Modern Art. Abilmente occultati dalla pannellatura lignea sul retro dei sedili anteriori, sono presenti i tavolini da pic-nic posteriori e i monitor per i sedili posteriori, estratti e retratti elettricamente al semplice tocco di un pulsante, che garantiscono un’esperienza di entertainment senza compromessi. La consueta attenzione per i dettagli tipica di Rolls-Royce ha previsto anche il riposizionamento dei comandi del sedile dal bracciolo centrale a una posizione più intuitiva per l’utente. I proprietari di Phantom saranno in grado di commissionare diverse opzioni di sedute adatte alle proprie esigenze. Tra le scelte disponibili, sedili lounge più intimi, sedili individuali con braccioli a scomparsa, sedili individuali con consolle centrale fissa e sedile per posizione sonno, di recente introduzione. La nuova consolle centrale posteriore fissa occupa una posizione di rilievo, integrando un armadietto bar con bicchieri e bottiglia da whisky, coppe da champagne e box frigorifero. In qualsiasi configurazione, l’attenta angolatura dei sedili crea un ambiente caratterizzato da una naturale convivialità, dove gli occupanti riescono a conversare l’uno con l’altro senza doversi sporgere in avanti. Il senso del tatto è soddisfatto anche dall’uso ubiquitario, in tutto l’interno della vettura, dei materiali più raffinati e autentici. Tutti gli elementi di regolazione sono realizzati in metallo (ad esempio, le iconiche bocchette sferiche e i dispositivi di arresto ispirati ai comandi degli organi, i comandi dei sedili, gli interruttori delle luci e quelli a chiave di violino), in vetro o ricoperti dai pellami più pregiati, come i quadranti, compresi i nuovi comandi rotativi anteriori e posteriori dello Spirit of Ecstasy. Inoltre, ulteriori, invisibili elementi di comfort e raffinatezza sono stati inseriti nella Phantom Suite, con superfici riscaldate che si attivano in abbinamento alla funzione di riscaldamento dei sedili. Le zone interne ora riscaldate includono i braccioli delle portiere anteriori, la copertura della consolle centrale anteriore, la parte inferiore del montante posteriore, i braccioli posteriori di tutti i sedili individuali e il bracciolo centrale posteriore.  

‘The Gallery’ – un nuovo concept di lusso senza precedenti.

Il cuore del design estremamente moderno della Nuova Phantom è ‘The Gallery’, una reinterpretazione assolutamente contemporanea e lussuosa del cruscotto e del quadro della strumentazione di un autoveicolo. Se il carattere monolitico e verticale del cruscotto rappresenta un omaggio contemporaneo ai modelli Rolls-Royce del passato, il rivestimento in legno, con un’unica superficie pulita e simmetrica, accompagna lo sguardo dalla parte inferiore centrale verso l’alto e verso l’esterno, comunicando una sensazione di ampiezza. Tutti i componenti che costituiscono ‘The Gallery’ sono racchiusi in un unico elemento continuo in vetro temperato, che corre lungo tutta la larghezza del cruscotto. All’interno di esso, i quadranti digitali della strumentazione sfoggiano cornici cromate, evocando la preziosità dei gioielli e sottolineando la continuità di tutta la parte anteriore degli interni. Dietro le cornici cromate fisiche dei quadranti della strumentazione, Rolls-Royce ha adottato un approccio più futuristico scegliendo strumenti ben leggibili dal conducente, e rispondendo così alle richieste dei clienti in tutto il mondo. I display a colori TFT da 12,3 pollici con retroilluminazione a LED ora visualizzano tutte le informazioni utili al conducente all’interno di cornici cromate rotonde, mentre i display stessi prevedono belle lancette virtuali ad alta visibilità, corone-gioiello esclusive di Rolls-Royce ed elevata leggibilità delle lettere. Oltre alla velocità, alla riserva di potenza, ai livelli di carburante e alla temperatura, i display forniscono anche informazioni essenziali sulle impostazioni del cruise control, istruzioni di navigazione, sistemi di assistenza alla guida e tutta una serie di altri dati. Inoltre, dietro il vetro di ‘The Gallery’ si trova l’orologio analogico – definito “la fonte di rumore più forte percepibile in una Rolls-Royce…” e lo schermo informativo centrale, retraibile dietro il supporto centrale quando non in uso. L’orologio di serie ha il quadrante scuro con cornice rifinita in pelle nera. Tuttavia, ogni orologio Bespoke presenta un design più complesso, che comprende un quadrante più chiaro con retroilluminazione, dettagli effetto cristallo e lancette con contrappeso, ed è rifinito in maniera abbinata al materiale scelto per ‘The Gallery’.  

The Art of Movement

L’arte è al centro della concezione degli interni della Nuova Phantom“, commenta Taylor. “Sappiamo che molti dei nostri clienti si interessano di arte, sono veri e propri mecenati e hanno anche collezioni private. Per loro, l’arte è un fattore di coesione”. Proprio questo fattore di coesione ha ispirato Taylor a reinterpretare radicalmente il cruscotto delle vetture – trasformandolo da vasto spazio inerte a un entusiasmante punto focale. “Ho voluto prendere un elemento costante del settore automobilistico, che esiste da un secolo ma è servito solo a nascondere gli airbag e la i componenti, e assegnargli un altro scopo, lo spazio per respirare“, ha commentato Taylor 

Il vero scopo della “Gallery” è dunque essere ciò che il suo nome promette: una galleria. Realizzando uno spazio nel cruscotto superiore, Taylor ha immaginato un nuovo utilizzo: creare una zona riservata a opere d’arte Bespoke, moltiplicando così il potenziale di personalizzazione per ogni proprietario di una Nuova Phantom.

Nel XVIII secolo, le miniature erano di gran moda: oggetti d’arte pregiati che permettevano a chi le possedeva di portare con sé, in viaggio, immagini delle persone amate. Mi piaceva molto l’idea di portare con me, viaggiando, opere d’arte e perciò ho voluto realizzarla“, ha aggiunto Taylor. “Ora, anche i nostri clienti potranno farlo”.

Secondo la formula di commissioni Bespoke, i clienti potranno scegliere il loro artista o designer preferito e incaricarlo di collaborare con Rolls-Royce per creare un’opera d’arte realmente unica e personalizzare ‘The Gallery’ nella loro Nuova Phantom. Rolls-Royce ha già lavorato con numerosi artisti, progettisti e collettivi di design, dimostrando quali creazioni sono realizzabili per l’inserimento dietro il vetro della ‘Gallery’ a beneficio dei proprietari. Opere di varia natura, come una pittura a olio ispirata dalla regione inglese dei South Downs in autunno, del celebre artista cinese Lian Yangwei, la mappa stampata in 3D, placcata in oro, del DNA del proprietario, creata dall’enfant terrible del design tedesco Thorsten Franck, delicate rose in porcellana realizzate a mano dalla Manifattura delle porcellane di Nymphenburg di fama mondiale, o un disegno astratto in seta della giovane artista britannica Helen Amy Murray, sono soltanto alcune delle creazioni ispirate da ‘The Gallery’ – il più originale degli spazi espositivi, Oltre a queste commissioni personalizzate, che richiedono tempi più lunghi per la consegna, gli artigiani e designer di Rolls-Royce presso la casa di Goodwood hanno creato una splendida collezione di trattamenti speciali per ‘The Gallery’ a base di seta, legno, metallo e pelle, immediatamente disponibili.

L’Architettura del Lusso, ‘The Gallery’, The Embrace, The Art of Movement, i migliori materiali disponibili al mondo, il design e la progettazione senza uguali di Rolls-Royce: la Nuova Rolls-Royce Phantom ridefinisce gli standard di riferimento non soltanto in qualità di “migliore auto al mondo”, ma anche come articolo di lusso più ambito del pianeta. Oggi si apre un nuovo capitolo della storia di Rolls-Royce, in cui la Nuova Phantom sarà un faro per il segmento del lusso globale.

Redazione

 

.