MotoGP, Marquez in pole a Sepang. Nuovi orari per le gare di domani

Marc-Marquez.jpg
La pioggia tanto temuta è arrivata puntuale oggi, e come spesso accaduto quest’anno ha condizionato lo svolgimento delle qualifiche. Quando la pista è ‘tricky’ ed insidiosa, con condizioni che obbligano a lanciarsi praticamente alla cieca,il talento e la facilità di adattamento di Marquez fanno una differenza abissale tanto che avevamo dato per certa la sua pole position a pit lane ancora chiusa. Il cabroncito si è dato comunque da fare anche oggi per complicarsi la vita, incappando in una scivolata a pochissimi minuti dalla fine. Il suo tempo era tuttavia già irraggiungibile, ed in ogni caso Marc è riuscito a riprendere la pista con la seconda moto a tre minuti dalla fine. Il campione del mondo con il suo 1.12.161 lascia ad oltre mezzo secondo il francese Johann Zarco, altro specialista di queste condizioni. A chiudere la prima fila Valentino Rossi, stavolta efficace in una situazione che lo ha spesso messo in grande difficoltà.
MARQUEZ IMPRENDIBILE, SORPRESA YAMAHA, LORENZO RINUNCIA
La giornata si apriva con l’annuncio del nuovo forfait di Jorge Lorenzo, come appariva prevedibile già ieri dopo due turni di libere quanto mai problematici. Michele Pirro, convocato a Sepang, sosituirà il maiorchino che dovrebbe essere ristabilito per Valencia. La pioggia iniziava a cadere a metà del turno della FP4, la sessione in cui i piloti girano con la moto in assetto di gara. Poche gocce limitate ad alcuni settori della pista ma forse segnalate con un attimo di ritardo provocavano in pochi secondi le cadute di Vinales, Torres ed Abraham. Torres pativa qualche conseguenza e veniva portato al centro medico del circuito, illesi gli altri due piloti. Turno fermato con bandiera rossa e ripreso a pochi minuti dalla fine. Il diluvio si scatenava poco prima delle qualifiche, con pista letteralmente allagata in alcuni tratti che obbligava la direzione gara ad una lunga interruzione. Dopo una Q1 che vedeva promossi al turno successivo Bautista ed Aleix Espargaro, la Q2 si apriva immediatamente nel segno di Marquez, imprendibile già al primo tentativo. Ai ‘terrestri’ non restava che lottare per le altre posizioni e nemmeno una caduta del 93 nelle fasi finali metteva in pericolo la sua pole. In assenza di pioggia e con il tracciato che andava asciugandosi i tempi calavano negli ultimi minuti ed erano le due Yamaha di Zarco e Rossi ad agguantare la prima fila, davvero un ottimo risultato per le M1 che spesso sul bagnato hanno sofferto. Ad aprire la seconda fila Andrea Iannone che faceva meglio delle Ducati di Dovizioso e Miller. Anche il forlivese è incappato in una scivolata nel corso dell’ultimo tentativo, quando la prima fila appariva alla sua portata. Terza linea per Petrucci, Rins e Bautista mentre la pista bagnata mandava letteralmente in tilt Mavercik Vinales, che dopo aver fatto grande impressione nei turni asciutti sprofondava in undicesima posizione ad oltre due secondi dalla pole di Marquez.
GARE ANTICIPATE DI DUE ORE, I NUOVI ORARI
Vista l’elevata probabilità di pioggia nelle prime ore del pomeriggio e l’impraticabilità della pista in queste condizioni, si è deciso di anticipare di due ore le gare di domani. I nuovi orari italiani sono i seguenti :
Moto3 ore 3
Moto2 ore 4.20
Motogp ore 6
LE ALTRE CLASSI
In Moto3 pole di Martin che precede di un soffio Bezzecchi, terzo Arbolino. I due diretti rivali in campionato partiranno quindi fianco a fianco. Ricordiamo che Bezzecchi è staccato di 12 punti da Martin n classifica generale. In Moto2 pole di Alex Marquez davanti a Luca Marini ed al francese Quartararo. Seconda fila per Pasini e Bagnaia, quinto e sesto rispettivamente.
LA Q2 DELLA MOTOGP
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 308.3 2’12.161
2 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 297.6 2’12.709 0.548 / 0.548
3 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 294.3 2’13.009 0.848 / 0.300
4 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 299.0 2’13.097 0.936 / 0.088
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 301.0 2’13.183 1.022 / 0.086
6 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 301.4 2’13.274 1.113 / 0.091
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 306.6 2’13.413 1.252 / 0.139
8 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 308.8 2’13.463 1.302 / 0.050
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 301.4 2’14.185 2.024 / 0.722
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 290.5 2’14.443 2.282 / 0.258
11 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 293.3 2’14.856 2.695 / 0.413
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.6 2’15.340 3.179 / 0.484
Alfonso Paduano