MotoGP, Austria: 70esima pole per Marquez, che vola davanti alle Ducati di Dovizioso e Lorenzo

unnamed1.jpg

Ennesimo capolavoro in qualifica dello spagnolo della Honda, che firma la settantesima pole in carriera precedendo di poco più di un decimo Andrea Dovizioso e di tre decimi abbondanti un convincente Jorge Lorenzo.

MARQUEZ STRATOSFERICO MA LA DUCATI C’E’

In mattinata una FP3 asciutta annullava quanto emerso dalle due sessioni di prove libere del venerdì risultando decisiva per l’accesso diretto alla Q2, e non sono mancate le sorprese. Al vertice si confermava il solito Marquez, sempre efficacissimo sia sul giro che sul passo, mentre in casa Honda veniva a mancare la conferma di Dani Pedrosa, in difficoltà per tutto il turno, che chiudeva quattordicesimo e costretto alla Q1. Ottimo acuto di Andrea Iannone che con un gran giro metteva una pezza ai limiti della sua Suzuki e staccava il terzo crono preceduto da Zarco con la Yamaha Tech 3. Un bel passo avanti anche per Valentino Rossi, che dopo le difficoltà di ieri si portava al quinto posto. La Ducati si confermava con Lorenzo quarto e Dovizioso sesto grazie al gran tempo del venerdì. Il forlivese precedeva nella classifica dei tempi Vinales, Baz, Abraham e l’inglese Crutchlow. Oltre a Pedrosa anche Petrucci e Folger rimanevano fuori dai dieci e costretti alla Q1 che alla fine vedrà emergere Petrucci e Pedrosa. .

DUE DUCATI IN PRIMA FILA.

Marquez appariva inavvicinabile già nella prima uscita, portandosi in cima alla lista dei tempi, ma la sorpresa veniva dal secondo tempo di Andrea Dovizioso, che sceglieva la gomma media in entrambi i tentativi. Una scelta controcorrente e diversa da tutti gli altri, ma che Andrea ha fatto con la consueta lucidità viste le migliori sensazioni che questa copertura gli dava. Solo poco più di un decimo di secondo separava il forlivese dalla pole, con un ottimo Jorge Lorenzo a chiudere la terza fila. Lo spagnolo appare sempre più sciolto e convincente, vedremo se questa sarà la gara che sancirà il raggiunto affiatamento con la GP17 La grande competitività delle Ducati è testimoniata dall’ottimo quinto tempo di Danilo Petrucci, in netto miglioramento dopo le tribolazioni del venerdì. Un pò da decifrare la prestazione delle Yamaha. Vinales apre la seconda fila ed ha dimostrato un buon passo pur pagando più di mezzo secondo dalla pole di Marquez. Più indietro Rossi, che partirà in terza fila col settimo tempo preceduto anche dalla Yamaha satellite di Joann Zarco. Il pesarese precede un Dani Pedrosa, apparso un pò in difficoltà oggi, Crutchlow ed Andrea Iannone, finalmente approdato alla Q2 ed apparso in leggero progresso.

INCERTEZZA GOMME

Per domani le previsioni meteo danno tempo asciutto e temperature più elevate. Come detto da diversi piloti, la scelta delle gomme potrebbe fare la differenza, con addirittura tutte e tre le opzioni di mescola possibili, almeno al posteriore. La maggioranza dei piloti dovrebbe optare per entrambe le gomme medie con la possibilità di hard al posteriore, mentre in casa Ducati almeno Lorenzo potrebbe tentare la carta della gomma morbida, staremo a vedere.

In Moto3, seconda pole consecutiva per Rodrigo davanti a Guevara e Cenet. Un po’ in ombra i nostri con Bastianini quarto, Migno settimo, Di Giannantonio nono e Fenati undicesimo. In Moto2 nuova pole position per un grande Mattia Pasini che precede di un solo millesimo Franco Morbidelli. Quarto Pecco Bagnaia.

MotoGP – GP di Austria – Griglia di partenza

Pos. Rider Num Nation Team Time/Gap
1 MARQUEZ Marc 93 SPA Repsol Honda Team 1’23.235
2 DOVIZIOSO Andrea 4 ITA Ducati Team 1’23.379
3 LORENZO Jorge 99 SPA Ducati Team 1’23.621
4 VINALES Maverick 25 SPA Movistar Yamaha MotoGP 1’23.754
5 PETRUCCI Danilo 9 ITA Octo Pramac Racing 1’23.780
6 ZARCO Johann 5 FRA Monster Yamaha Tech 3 1’23.879
7 ROSSI Valentino 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP 1’23.982
8 PEDROSA Dani 26 SPA Repsol Honda Team 1’23.985
9 CRUTCHLOW Cal 35 GBR LCR Honda 1’24.024
10 IANNONE Andrea 29 ITA Team Suzuki Ecstar 1’24.185
11 ABRAHAM Karel 17 CZE Pull&Bear Aspar Team 1’24.220
12 BAZ Loris 76 FRA Reale Avintia Racing 1’24.483
13 FOLGER Jonas 94 GER Monster Yamaha Tech 3 1’24.015 Q1
14 BARBERA Hector 8 SPA Reale Avintia Racing 1’24.036 Q1
15 REDDING Scott 45 GBR Octo Pramac Racing 1’24.037 Q1
16 ESPARGARO Pol 44 SPA Red Bull KTM Factory Racing 1’24.101 Q1
17 BAUTISTA Alvaro 19 SPA Pull&Bear Aspar Team 1’24.202 Q1
18 KALLIO Mika 36 FIN Red Bull KTM Factory Racing 1’24.261 Q1
19 MILLER Jack 43 AUS Team EG 0,0 Marc VDS 1’24.321 Q1
20 ESPARGARO Aleix 41 SPA Aprilia Racing Team Gresini 1’24.447 Q1
21 RINS Alex 42

Alfonso Paduano