Formula SAE Italy 2018, gioia ed entusiasmo per gli studenti del Team UniNa Corse

Team-UniNa-Corse-Squadra-Corse-“Federico-II”-di-Napoli-2-1.jpg

Si è conclusa la tappa internazionale del campionato mondiale studentesco di Formula SAE. L’evento ha visto la partecipazione di più di 2.600 studenti provenienti da 26 Paesi e da oltre 79 diversi atenei. Complessivamente 84 team in gara, di cui 64 europei, con 14 italiani, divisi nelle tre categorie: Combustion, Electrice, per la prima volta, Driverless. UniNa Corse si dichiara profondamente soddisfatta dei risultati raggiunti. Questa edizione ha visto per il Team la prima partecipazione in assoluto alla prova dinamica Autocross e, con grande orgoglio, la prima bandiera a scacchi per la prova dinamica Endurance and Efficiency. Quest’ultima è unanimamente ritenuta la prova più complessa dell’intero evento, dovendo i prototipi percorrere 22 Km ottenendo il giusto trade-off tra velocità ed efficienza.

Non solo questa prova è stata affrontata brillantemente, senza alcun problema tecnico nonostante il caldo torrido come ulteriore stress per la meccanica, ma addirittura UniNa Corse ha conquistato un onorevolissimo tredicesimo posto, quarto tra le italiane, scavalcando ben 30 team. UniNa Corse si è distinta brillantemente anche negli eventi statici, ottenendo il quinto posto, terzo tra le italiane, nel CostEvent, prova dedicata alla sostenibilità economico-ingegneristica della vettura edil tredicesimo posto, quarto tra le italiane, nel Presentation Event, prova dedicata alla fattibilità della Business Idea correlata alla produzione della vettura.

 

UniNa Corse, tra i top Team Italiani

UniNa Corse – Squadra Corse “Federico II” di Napoli dunque conferma il suo trend positivo, posizionandosi per la prima volta tra i Top Team Italiani in numerose prove dell’evento italiano, passando da 107 punti totali nel 2015, ai 217 punti totali nel 2017, a ben 406 nel corso di questa edizione FSAE Italy 2018.Maggiore è la soddisfazione per tutti i partecipanti che hanno messo impegno, dedizione e costanza nel progetto, sacrificando gran parte del tempo che avrebbero potuto impiegare per lo studio, nell’essere riusciti in un’impresa costruita tutta sulle proprie forze, con limitati aiuti esterni sia in termini economici che logistici.

Tutto questo sottolinea ancora una volta le capacità ed il potenziale tecnico di cui possono vantarsi i portabandiera napoletani,che con caparbietà hanno affrontato ogni sfida senza mai lasciarsi prendere dallo sconforto della perenne scarsità di fondi a loro riservati ed essendo sempre pronti a procacciare altri sponsor. Basti pensare che nel 2015 la prima vettura non fu ritenuta regolamentare; nel 2017 la seconda vettura, questa volta regolamentare, fu costretta al ritiro a causa di un problema tecnico. La vettura 2018 pesa benalla precedente, per un totale complessivo di 246 Kg. Degni di nota sono l’intero pacchetto aerodinamico e il sediolino in carboresina realizzati per la prima volta autonomamente ed in maniera del tutto indipendente, senza supporti esterni. 30 Kg in meno rispetto 

Il TeamUniNa Corse, affamato di successi e continui traguardi, non sospende però i propri lavori perché già si prepara per la tappa tedesca di Formula Student Germany presso il circuito internazionale di Hockenheim, per la quale sarà impegnato dal 6 al 12 agosto. 

(Comunicato UniNa Corse – Squadra Corse “Federico II” di Napoli)