Auto, pellicole oscuranti per vetri: cosa dice la legge

Vetri-oscurati.jpg

Oscurare i vetri della propria auto è possibile, le esigenze che spesso inducono a farlo le più disparate. Al di là delle considerazioni generali, le pellicole oscuranti producono effetti evidenti, riducono infatti il calore all’interno dell’auto, soprattutto nel periodo estivo, laddove le temperature esterne sono molto elevate, proteggono gli occupanti dai raggi UV e riducono sensibilmente il tipico abbagliamento generato dal sole. Ma la legge parla chiaro.

Per gli autoveicoli, è consentito solo l’oscuramento dei finestrini posteriori e del lunotto, purché vi siano entrambi gli specchietti retrovisori laterali. Vieta categoricamente l’oscuramento dei vetri anteriori laterali e del parabrezza.

Difatti, per la norma, è necessario lasciare al guidatore un campo visivo molto ampio, pari a 180°. Per il loro posizionamento sui vetri, consigliamo di rivolgersi ad esperti del settore, evitando kit pronti per l’uso e che invitano a fare da sé.

La sostituzione dei propri vetri con altri già oscurati è un’altra soluzione, ma per essere istallati, questi ultimi dovranno essere omologati. In merito ai costi, la forbice oscilla tra un minimo di 200 € fino ad un massimo di € 500.