ANFIA – Mercato Auto Italia, ad Ottobre la crescita è del 7,1%

Mercato-Auto-Italia-Ottobre-2017.jpg

Secondo i dati pubblicati oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a ottobre il mercato italiano dell’auto totalizza 157.900 immatricolazioni, con una crescita del 7,1% rispetto allo stesso mese del 2016. I volumi immatricolati nei primi dieci mesi dell’anno in corso ammontano a 1.692.047 unità, l’8,9% in più rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2016.

Anche a ottobre il mercato registra un buon andamento, pur crescendo meno rispetto a settembre (+8,1%), potendo contare anche su un giorno lavorativo in più rispetto a ottobre 2016 (22 giorni contro 21) – commenta Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA. Ancora una volta, siamo in presenza dei volumi più alti, per questo mese, dal 2009, quando le immatricolazioni superarono le 196.000 unità. Guardando alle vendite per alimentazione, tutte le categorie presentano una variazione tendenziale positiva. Sono nuovamente le immatricolazioni di auto ibride ed elettriche a presentare la miglior performance, con una crescita a doppia cifra che permette di superare, per la prima volta, la soglia del 4% di quota (4,3%) nel mese, contro il 3,7% di settembre e il 2,4% di un anno fa. Anche le auto a GPL sono ancora in rialzo a doppia cifra, da dicembre 2016 ad oggi, con l’eccezione del mese di aprile. Buon successo infine, per i modelli italiani, cinque dei quali compaiono nella classifica delle auto più vendute nel decimo mese dell’anno”.

Analizzando le quote di mercato delle varie tipologie di alimentazione,1 a ottobre 2017 la quota di mercato delle auto a benzina sale, passando dal 31,1% di settembre al 31,7% (31,5% a ottobre 2016), mentre per le auto diesel la quota passa dal 57,6% di settembre al 55,1% (58,4% a ottobre 2016). La quota di mercato delle auto ibride ed elettriche prosegue la sua crescita, come si è detto, superando per la prima volta la soglia del 4% (4,3%) a ottobre 2017, contro il 3,7% del mese precedente (e il 2,4% di un anno fa). Sale anche la quota del GPL: dal 5,8% di settembre al 6,9% di ottobre 2017 (5,6% un anno fa). Rimane stabile la quota di penetrazione delle auto a metano, che a ottobre conferma il 2% di settembre (2,1% a ottobre 2016).

Secondo l’indagine ISTAT, a ottobre aumenta per il quinto mese consecutivo l’indice del clima di fiducia dei consumatori (base 2010=100), che passa da 115,6 a 116,1. Anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese (Iesi) registra un incremento, passando a da 108,1 a 109,1 – raggiungendo il livello di giugno 2007. In riferimento al clima di fiducia dei consumatori, il saldo relativo all’opportunità attuale di acquisto di beni durevoli, tra cui anche l’autovettura, registra un nuovo aumento, così come quello relativo alle intenzioni future di acquisto. Secondo le stime preliminari ISTAT, a ottobre l’indice nazionale dei prezzi al consumo diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dell’1% rispetto a ottobre 2016 (era +1,1% a settembre). Il lieve rallentamento dell’inflazione è dovuto principalmente all’inversione di tendenza dei prezzi dei Servizi vari (-1,1%, da +0,6% di settembre). Nel comparto dei Beni energetici non regolamentati, guardando all’andamento dei prezzi dei carburanti, si rilevano incrementi per il Gasolio, i cui prezzi salgono dell’1,6% su base mensile (+4,7% la variazione annua, da +4,4% di settembre), e per la Benzina, che aumenta anch’essa dello 0,8% rispetto a settembre, mostrando una crescita annua del 3,6% (in lieve attenuazione dal +3,9% registrato nel mese precedente). Anche gli Altri carburanti registrano un aumento congiunturale del 3,7% – per effetto del rialzo del GPL – e mostrano su base annua un’accelerazione della crescita (+12%, da +8,4% del mese precedente). Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 41.500 immatricolazioni (-0,8%), con una quota di mercato del 26,3%. Nei primi dieci mesi del 2017, le immatricolazioni complessive ammontano a 489.492 (+8,2%), con una quota di mercato del 28,9%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 41.176 immatricolazioni nel mese (-0,8%), con una quota di mercato del 26,1%. Andamento positivo per i brand Alfa Romeo (+10,3%) e Jeep (+47,2%). Bene anche Lamborghini (+250%). Nel progressivo da inizio 2017, i marchi di FCA totalizzano 486.128 autovetture immatricolate, con una crescita dell’8% e una quota di mercato del 28,7%. Nel cumulato da inizio anno, presentano risultati positivi i brand Fiat (+7,7%), Alfa Romeo (+27,7%), Jeep (+18,2%), a cui si affiancano Maserati (+60,1%) e Lamborghini (+36,1%). Sono cinque, a ottobre, i modelli italiani nella top ten delle vendite, con Fiat Panda sempre in testa (13.142 unità), anche nella classifica dei primi dieci mesi del 2017, seguita, al secondo posto, da Lancia Ypsilon (4.494) e, al quinto posto, da Fiat 500X (3.385), che guadagnano entrambe una posizione rispetto al mese precedente. Al settimo posto troviamo Fiat 500 (3.169), seguita, al nono, da Jeep Renegade (3.051) che rientra nella top ten di ottobre. Il mercato dell’usato, infine, totalizza 421.527 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari a ottobre 2017, con un aumento del 2,9% rispetto a ottobre 2016. Nei primi dieci mesi del 2017, i trasferimenti di proprietà sono 3.831.772, il 2,1% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016.

 

Mercato Italia – Immatricolazioni Autovetture Ottobre 2017

(Redazione/Uff Stampa ANFIA)