Alfa Romeo Giulia Coupé, sogno o realtà?

Alfa-Romeo-GT-Lorenzo-Preti-Graphicar.jpg

Rumors, voci, tante indiscrezioni, spesso contrastanti tra loro o provenienti dalle fonti più disparate. Un fenomeno giustificato, se posto in relazione all’attesa e alla curiosità di un ‘popolo’ di appassionati di un Marchio, come l’Alfa Romeo, che dal 24 Giugno 2010 (anno della sua nascita) continua a far sognare milioni di fan in tutto il mondo. Eh sì, perché gli Alfisti non sono appassionati comuni, sono presenti ovunque, in rete, sui social, nei club e dibattono a voce alta di ogni singolo argomento che riguarda il Brand, difendendo a spada tratta il ‘loro prodotto’. E così, anche intorno alle new entry di casa Alfa, se ne sentono ancor’oggi di tutti i colori. Ma i piani commerciali e di lancio di un prodotto li decide la Casa, ed è proprio sul lancio della nuova Alfa Romeo Giulia Coupé che in questo periodo si sono concentrate molte attenzioni. Il modello, che dovrebbe vedere la luce nel 2020, quasi cinque anni dopo la berlina, manterrebbe intatto il fascino delle sportive del Biscione. Dal design molto filante e con due sole porte, la Coupé nascerebbe sulla medesima piattaforma ‘Giorgio’ (quella di Giulia e Stelvio), in questo caso ancor più leggera, e porterebbe in dote prestazioni di livello superiore, grazie anche ad incrementi di potenza delle motorizzazioni, in particolar modo di quelle turbo benzina. Anche secondo la rivista spagnola Motor.es la nuova versione dovrebbe vedere la luce nel 2020 ed essere equipaggiata, da subito, con le motorizzazioni più potenti della gamma, incluso il V6 biturbo da 510 cavalli della Quadrifoglio. In quanto al nome, la nuova auto potrebbe fregiarsi della denominazione Alfa Romeo Giulia Sprint GT, in onore della nobilissima antenata.

(Redazione)

(Foto Lorenzo Preti Graphicar)