Toyota Motor Italia, avvicendamenti al vertice

Andrea-Carlucci-Toyota-Motor-Italia.jpg

Andrea Carlucci, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia dal 2014 assumerà il ruolo di Executive nel Marketing di Toyota Motor Europe a partire dal 1° Gennaio 2018. Il nuovo Amministratore Delegato sarà Mauro Caruccio, che rientra in Toyota Italia dopo la sua esperienza in Toyota Motor Europe come General Manager OperationsA partire dal 1° gennaio 2018 saranno effettivi importanti cambiamenti nel Top Management team di Toyota Motor Italia.

Andrea Carlucci, Amministratore Delegato della filiale italiana dal 2014, andrà a ricoprire il ruolo di Director Marketing in Toyota Motor Europe, con la responsabilità a livello europeo del Product Marketing e Brand Communication, che comprendono, tra l’altro, anche la gestione delle attività relative al Motorsport (Gazoo Racing) e alla partnership dei Giochi Olimpici e Paraolimpici. Andrea Carlucci, in Toyota dal 1999, continua la sua crescita professionale all’interno dell’azienda dopo gli importanti risultati ottenuti negli ultimi anni alla guida di Toyota sul mercato italiano. Il nuovo Amministratore Delegato sarà Mauro Caruccio, che torna in Toyota Motor Italia dopo un’esperienza nell’headquarter europeo come General Manager nelle Sales Operations. Mauro Caruccio, nato a Roma, 50 anni, laureato in Economia, entrato in Toyota dal 1998 ha ricoperto cariche sempre crescenti in azienda nell’ambito della direzione commerciale e sviluppo rete, fino al ruolo di Sales Operations Director. Negli ultimi tre anni ha arricchito il suo percorso con un’esperienza internazionale in Toyota Europa aggiungendo anche la responsabilità delle Operations After Sales al suo bagaglio professionale. Contestualmente saranno operativi anche i seguenti cambiamenti organizzativi nell’Area Commerciale e nella Divisione Lexus.

Luigi Lucà, Direttore Commerciale e Lexus di TMI dal 2014, torna in Toyota Motor Europe dove ricoprirà il ruolo di Director della neo-nata divisione #toyota Mobility & Connected car con la responsabilità di definire la strategia e coordinare le attività relative al business dei servizi di connettività e alla diversificazione dell’offerta nelle nuove forme di mobilità. Tali cambiamenti si inseriscono nell’ambito degli obiettivi e strategie di crescita dell’organizzazione di Toyota in Italia e in Europa e rappresentano un segno tangibile dell’apprezzamento della Corporation per gli eccellenti risultati raggiunti dal management italiano.

(Redazione)